in ,

Zanzibar, due volontarie inglesi aggredite con l’acido

È inquietante la strana aggressione a due volontarie inglesi avvenuta a Zanzibar, in Tanzania, dove è in corso una caccia all’uomo per un evento che non era mai successo prima e che ha come vittime due diciottenni operatrici umanitarie che lavorano per un ente assistenziale. zanzibar2

Alle due giovani cittadine britanniche, non turiste, gli aggressori hanno gettato sul  volto dell’acido con l’unico scopo di deturparle. Questo è quello che ha precisato Mkadam Khamis,  portavoce della polizia dell’arcipelago africano.  Le vittime sono state avvicinate, mentre camminavano per una strada del centro storico della capitale Stone Town, da due individui in ciclomotore,  che hanno gettato loro addosso dell’acido che le ha colpite sul viso, sul torace e sulle mani. Le lesioni non sono state ritenute gravi ma le due giovani sono state trasferite ugualmente  all’ospedale per delle cure specifiche.

È la prima volta che, in questa incantevole ed esotica meta vacanziera, si verifica un’aggressione di tale violenza contro cittadini stranieri. E dal momento con la loro principale risorsa di reddito è proprio il turismo questo episodio ovviamente fa soffrire l’intero settore perciò il portavoce della polizia locale ha chiesto l’aiuto dell’opinione pubblica per individuare i responsabili.  Ma sull’isola di Zanzibar c’è stata un escalation di violenza con attacchi, di diverse entità: il novembre scorso un religioso musulmano è stato sfigurato sempre con l’acido, un mese dopo è stato ferito un sacerdote cattolico a colpi d’arma da fuoco mentre a febbraio hanno addirittura assassinato un prelato.

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

laura pausini toru 2013 2014

Laura Pausini tour 2013-2014: ecco tutte le date dei concerti

giungla vietnamita

Vietnam: padre e figlio per 40 anni si sono nascosti nella giungla