in ,

Zika virus causa microcefalia nel feto, ricercatori Usa confermano la scoperta

Arriva dagli Stati Uniti la conferma del collegamento tra il virus zika e la microcefalia nel feto; quello che prima era soltanto un’ipotesi avanzata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità ora ha trovato un fondamento scientifico dopo le ricerche degli studiosi del Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie di Atlanta. I ricercatori dell’istituto hanno giudicato questa scoperta come un “punto di svolta” nella lotta contro questo virus.

La puntura delle zanzare infette da zika virus causa un’anomalia nel feto che provoca la nascita di bambini che hanno la testa più piccola rispetto alle normali dimensioni, oltre ad altri danni cerebrali; è la prima volta che la ricerca si scontra con un virus trasmesso attraverso la puntura di insetto che può provocare danni così gravi al feto, così come confermato anche dal direttore del CdC Tom Frieden, le cui parole sono riportate da Repubblica.it:

=> ZIKA VIRUS, VIAGGIARE SICURI: LE AVVERTENZE DELLA FARNESINA

“È ora chiaro che il virus causa la microcefalia. Abbiamo confermato adesso ciò che crescenti prove avevano suggerito.” Al momento, il virus, sviluppato sopratutto nei paesi dell’America Latina, conta circa 1.100 casi confermati in Brasile e oltre 3.800 sui quali si sta ancora indagando.

ferragosto pranzo idee

Dieta detox pancia piatta: la frutta brucia grassi da portare in tavola

guns n' roses

Guns N’ Roses Concerti 2016, la “reunion” passa dall’Europa: ecco le date del tour