in

Zika virus, come viaggiare sicuri: le avvertenze della Farnesina

A causa del propagarsi dello Zika Virus, in grado di provocare malformazioni nel feto delle donne in stato di gravidanza, sono state enunciate alcune regole base per tutti coloro che intendono viaggiare nelle zone dove è presente la zanzara appartenente alla specie Aedes Aegipty, responsabile della trasmissione dello Zika Virus.

I viaggiatori che intendono recarsi nelle zone a rischio contagio, devono osservare i seguenti consigli: utilizzare repellenti per zanzare conformi in base alle indicazioni presenti sull’etichetta, evitare repellenti a base di DEET in presenza di bambini al di sotto dei tre anni, indossare vestiti di colore chiaro in grado di coprire del tutto il corpo, dormire o riposarsi in camere climatizzate e schermate con zanzariere sia di giorno che di notte. Per approfondire l’argomento si consiglia di visitare il Sito Ufficiale.

Per tutti coloro i quali, al ritorno da una vacanza in una delle zone a rischio, presentino sintomi legati allo Zika Virus, soprattutto le donne in stato di gravidanza, è bene recarsi subito dal proprio medico di base. Per i donatori di sangue di ritorno dalle zone a rischio contagio da Zika Virus si consiglia di astenersi dalle donazioni per un periodo minimo di almeno 28 giorni: per avere ulteriori informazioni è possibile consultare il Sito dedicato. Si ricorda, inoltre, che non è ancora attiva alcuna profilassi farmacologica efficace per combattere lo Zika Virus, di conseguenza è buona norma seguire le indicazioni di prevenzione.

Photo Credit: Gustavo Frazao/Shutterstock.com

UEFA Champions League facebook 16 feb

Pronostici Champions League ottavi di finale: il Psg favorito sul Chelsea

Tumori nuova diagnosi saliva

Tumori: in arrivo nuovo test con la saliva