in ,

Zimbabwe: chi sono i due italiani uccisi nel parco Mana Pools

Sono state diffuse le generalità dei due italiani uccisi ieri in Zimbabwe in una riserva di caccia. L’Ansa ne dà notizia: si tratterebbe di Claudio e Massimiliano Chiarelli, padovani, rispettivamente padre 50enne e figlio di 19 anni. Un incidente avvenuto – stando a quanto riportato su Il Sole 24 ore – mentre i due “stavano dando supporto logistico, dietro richiesta delle autorità locali, ad un’operazione anti-bracconaggio nella riserva”.

Come fa sapere la Farnesina che si sta occupando del caso, le circostanze della loro morte sono ancora da chiarire: secondo le uniche e sporadiche indiscrezioni emerse, sembra che i due siano stati scambiati per bracconieri, e per questo uccisi a colpi di fucile dalle guardie della riserva di caccia privata sita nel ‘Parco Mana Pools’, nello Zimbabwe, appunto.

Si è appreso inoltre che Claudio Chiarelli viveva da tempo nel Paese africano, e che il figlio sarebbe nato lì. Sono ore concitate, queste, per la famiglia delle vittime, supportate dall’assistenza dell’ambasciata italiana di Harare in un momento tanto drammatico.

Zimbabwe, Parco Mana Pools – Image credit: Shutterstock

pillola giorno dopo senza ricetta

Pillola del giorno dopo senza ricetta se maggiorenni, il via libera dall’Agenzia italiana del farmaco

Formula 1 GP Messico streaming gratis

Formula 1 2016, domenica si comincia in Australia: tutte le novità di quest’anno