in ,

Zuppa di cipolle di Benedetta Parodi rivisitata: ricetta con foto

La zuppa di cipolle è una ricetta che si tramanda di generazione in generazione, è un piatto tradizionale di molte nazioni. Tra le più rinomate troviamo la versione francese e quella toscana: si pensa che la zuppa di cipolle toscana sia arrivata in Francia sulla tavola di Caterina de’ Medici e che dunque la soupe d’onion trovi le sue radici proprio in Italia. Si chiamava carabaccia, dalla parola greca karabos (barca a forma di guscio) che designava il contenitore concavo nel quale veniva servita.
Nella sua estrema semplicità è una ricetta piena di gusto, amata da un vegetariano storico Leonardo da Vinci, preparata con le cipolle di Certaldo, presidio Slow Food, sa essere un piatto che sa stupire. La versione che vi proponiamo è stata rivisitata rispetto all’originale che prevedeva l’utilizzo di spezie, zucchero e aceto. Il sapore deciso e aromatico della cipolla viene addolcito da un guscio croccante di Asiago gratinato, una vera delizia, secondo i consigli dello chef Luca Borghini. Il vino perfetto da abbinare? Un bel bicchiere di Brentino rosso delle cantine Maculan, un blend di Merlot e Cabernet Sauvignon, con il giusto corpo e la giusta persistenza per reggere il confronto con questa pietanza dal sapore deciso
Ingredienti: 8 cipolle dorate, 8 fette di pane toscano, brodo vegetale, 50 gr di pancetta a dadini, 100 gr di Asiago, sale qb, olio extravergine d’oliva qb.
Preparazione: mondate le cipolle e tagliatele a fette. In una padella antiaderente leggermente unta fate tostare le fette di pane. Soffriggete le cipolle in una casseruola con olio extravergine d’oliva insaporito con una foglia d’alloro, unite la pancetta precedentemente tagliata a cubetti, fate cuocere per pochi istanti e adagiarvi sopra al composco le fette di pane. A questo punto coprite con il brodo e fate cuocere lentamente per circa 10/15 minuti, cercando di non spappolare le fette di pane che dovranno rimanere intere come vedete in foto. Tagliate l’Asiago a fettine. Una volta terminata la cottura, disponete la zuppa in 4 cocci mono porzione, disponetevi sopra l’Asiago e fate gratinare in forno sotto il grill fino a quando avrà formato una deliziosa, dorata crosticina.

emma marrone

Emma Marrone a Domenica In: ecco la polaroid del suo presente

Marco Baldini

Marco Baldini news Domenica Live: Barbara D’Urso lo farà lavorare nel suo programma?