in

Morte dello chef Alessio Madeddu, l’omicida ha confessato: il movente è passionale

Alessio Madeddu chef ucciso ultime notizie – Venerdì 29 ottobre 2021. Ha confessato nella notte l’assassino dello cuoco 52enne di Teulada, in Sardegna. Si chiama Angelo Brancasi ed è un panettiere di Sant’Anna Arresi. Madeddu è stato trovato senza vita giovedì mattina davanti al suo locale “Sabor’e Mari”, al porto vecchio. Sul suo corpo vari colpi inferti con una accetta. L’omicida, davanti al pm Rita Cariello, ha spiegato di aver aggredito lo chef per motivi passionali. A dare la notizia «L’Unione Sarda», che descrive gli ultimi istanti di vita della vittima.

leggi anche l’articolo —> Trovato morto di fronte al suo locale lo chef sardo che aveva partecipato a “4 Ristoranti”

Alessio madeddu

Morte dello chef Alessio Madeddu, l’omicida ha confessato: il movente è passionale

Angelo Brancasi avrebbe prima attirato fuori dalla dependance, dove Alessio Madeddu viveva ai domiciliari in seguito alla condanna per un duplice tentato omicidio, poi lo avrebbe ferito a morte lungo il vialetto. Lo chef avrebbe provato invano a sottrarsi a quella furia omicida cercando riparo verso casa. Il suo aggressore ha però avuto la meglio: i colpi si sono rivelati mortali. Brancasi, difeso dall’avvocato Roberto Zanda, è stato trasferito ad Uta. Nel frattempo sono stati presi in carico alcuni filmati delle telecamere usate dal cuoco, noto per la sua partecipazione al programma Alessandro Borghese “4 ristoranti”, per controllare la zona. La vittima era balzata alle cronache locali pure per aver aggredito i Carabinieri con una ruspa la sera del 2 novembre 2020, un gesto per il quale era stato condannato per tentato omicidio.

Alessio madeddu

Le ultime notizie sulle indagini in Sardegna

Le indagini per l’omicidio sono partite nella giornata di ieri: i carabinieri del Ris di Cagliari giunte prontamente sul posto dell’agguato hanno fatto subito un sopralluogo a Porto Budello, davanti al ristorante di Alessio Madeddu. Con loro gli specialisti dell’Arma che hanno lavorato con i colleghi del Comando provinciale e della Compagnia di Carbonia. Sul posto della tragedia anche arrivata la pm di turno Rita Cariello e il medico legale Roberto Demontis. Leggi anche l’articolo —> Padova, 31enne perde la vita in un frontale contro un tir: stava tornando a casa

Alessio madeddu

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Modena pestaggio davanti scuola, ragazzino assaltato da venti coetanei

Modena, ragazzino assalito da venti coetanei armati di spranghe

pinerolo incendio

Pinerolo, incendio e crollo in una palazzina: un morto e diversi feriti