in

L’Alto Adige come l’Austria non esclude il lockdown per i non vaccinati

L’Alto Adige potrebbe seguire il modello dell’Austria e applicare il lockdown solamente per i non vaccinati contro il Covid. Le restrizioni scatterebbero in caso di brusco aumento dei ricoveri. Per ora non è che una possibilità. A parlarne poco fa l’assessore regionale alla Sanità altoatesino, che ha lanciato l’idea di introdurre restrizioni soltanto per le persone non immunizzate.

leggi anche l’articolo —> Variante Delta Plus in Italia, aumentano i contagi: le quattro regioni a rischio

Alto Adige lockdown non vaccinati

Alto Adige, lockdown solo per i non vaccinati

Bolzano potrebbe decidere di seguire l’Austria e applicare maggiori restrizioni a tutti coloro che non hanno ricevuto il vaccino. In sostanza l’Alto Adige strizza l’occhio a quanto annunciato al di là delle Alpi. «Si potrebbe pensare ad un’operazione del genere anche da noi», le parole dell’assessore alla Sanità altoatesino Thomas Widmann (Svp). Non una boutade, ma una considerazione che nasce dagli ultimi dati. Il bollettino quotidiano dell’azienda sanitaria locale fa registrare un aumento dei ricoveri: ben sette in più, di cui sei nei reparti ordinari (per un totale di 44). In terapia intensiva l’incremento è di un paziente per un totale di sei persone in rianimazione Covid. Nessuna persona è però deceduta. Da inizio pandemia il dato è fermo a 1.199 vittime “da” e “con” Coronavirus. Per timore che la situazione possa peggiorare l’assessore Widmann ha detto: «Non possiamo rischiare una nuova crisi pandemica per chi non si vaccina, i numeri parlano chiaro, chi finisce in ospedale è sempre un non vaccinato». L’Alto Adige potrebbe dunque applicare quanto stabilito nella vicina Austria, dove il provvedimento verrebbe introdotto solo se i posti letto in terapia intensiva superassero il 30% della capienza totale (ovvero 600 ricoverati).

Alto Adige lockdown non vaccinati

L’ennesimo tentativo di dissuadere i no vax

Quello di Vienna appare come l’ennesimo tentativo di persuadere le persone no vax. Il cancelliere austriaco Alexander Schallenberg ha detto fermo: «Anche se abbiamo abbastanza vaccino, che è sicuro, funziona e protegge da malattie gravi, stiamo per imbatterci in una pandemia di non vaccinati e la maggior parte dei pazienti in terapia intensiva non lo sono. Deve essere chiaro a queste persone che hanno una grande responsabilità. Si esita troppo. Vaccinatevi!». Leggi anche l’articolo —> Che cos’è la variante Delta Plus (AY.4.2), i sintomi: quanti casi ci sono in Italia

Alto Adige lockdown non vaccinati

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

riforma pensioni

Pensioni, Cazzola: “Molto perplesso su quota 102 e 104, più che uno scalone è un tunnel senza uscita”

Bonus Terme quando e come richiederlo

Bonus Terme, scatta il conto alla rovescia: quando e come richiederlo