in

Barletta, mamma di 41 anni muore in ospedale: aveva atteso 11 ore per il ricovero

Antonietta Abbatangelo, 41 anni e mamma di un bimbo di 14 mesi, è deceduta nell’ospedale “Dimiccoli” di Barletta dopo un ricovero di cinque giorni. La donna, originaria di Trani, aveva atteso per ben 11 ore nel pronto soccorso del nosocomio barlettano prima del ricovero. Aveva febbre e tosse da una settimana, riferiscono i parenti. E’ deceduta giovedì scorso a causa del Covid. (segue dopo la foto).

Antonietta morta per Covid a Barletta

Antonietta morta per Covid a Barletta: 11 ore di attesa prima del ricovero

La notizia è stata portata all’attenzione dei media nazionali dal Corriere del Mezzogiorno di Bari. Secondo il quotidiano locale, la donna non soffriva di patologie particolari. “Antonietta Abbatangelo era di Trani e aveva 41 anni. Appena due settimane fa aveva pubblicato sul suo profilo Facebook una preghiera nella quale chiedeva ‘la guarigione del mondo dal male che lo ha colpito’. Lo stesso male che non ha risparmiato neanche la sua giovane età”, scrive il collega Giuseppe Di Bisceglie.

Antonietta, febbricitante da alcuni giorni, era stata accompagnata dai familiari dapprima al pronto soccorso dell’ospedale di Trani. Era però stata rimandata a casa perché l’ospedale, secondo quanto riferito dai familiari, non sarebbe attrezzato per i pazienti Covid. Di qui, dopo un rapido consulto con il medico di famiglia, la decisione di recarsi al “Dimiccoli” di Barletta. Quindi la lunga attesa prima del ricovero, durato solo cinque giorni.

Il cardiologo che lavora all’ospedale di Barletta: “Non abbiamo personale e strumenti adeguati”

Sui social è comparso il commento di un medico che lavora al “Dimiccoli” di Barletta, Peppe Carpagnano, cardiologo. “Dopo un turno notturno di 12 ore – scrive il medico su Facebook – torni a casa distrutto e ti arriva il messaggio del collega per informarti che la paziente di cui gli hai parlato è deceduta”. Il cardiologo sottolinea che “non abbiamo personale e strumenti adeguati”  e che “probabilmente sono state le misure inefficaci per contrastare il virus ad uccidere” Antonietta.

La morte di Antonietta Abbatangelo colpisce ancora una volta una comunità, quella di Trani, già duramente provata da un’altra triste vicenda legata al Covid. Lo scorso 7 novembre, infatti, in città era deceduta una donna di 31 anni avvenuta: anche lei era positiva al Covid 19 ed era affetta da obesità. Sulla vicenda di Antonietta non risulta sia stata aperta un’indagine interna da parte dell’azienda ospedaliera. Al “Dimiccoli” dallo scorso 7 novembre sono attivati sette reparti Covid, per fronteggiare l’emergenza sanitaria. >> Tutte le notizie sul Coronavirus

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

Gianna Del Gaudio processo: prove scientifiche potrebbero ‘salvare’ Tizzani

Politici italiani più seguiti su Facebook: la classifica della settimana