in

Blitz nella notte: arrestato Graziano Mesina, uno dei latitanti più pericolosi

Arrestato Graziano Mesina, latitante dal luglio del 2020. I carabinieri del Ros, assieme a quelli del Gis, del Comando provinciale di Nuoro e dello Squadrone eliportato carabinieri cacciatori “Sardegna”, hanno rintracciato l’ex primula rossa del banditismo sardo. Il 79enne deve scontare una condanna a 24 anni di reclusione. Gl era stata notificata dalla Procura generale della Corte d’appello di Cagliari.

leggi anche l’articolo —> Matteo Messina Denaro, il Tg2 mostra il suo volto in un video: perquisizioni in Sicilia

graziano Mesina

Blitz nella notte: arrestato Graziano Mesina, uno dei latitanti più pericolosi

Graziano Mesina, 79 anni, noto anche come Grazianeddu, uno dei più esponenti del banditismo sardo, è stato rintracciato e arrestato nel corso della notte dai carabinieri del Ros. Il blitz notturno ha avuto luogo con il supporto in fase esecutiva del Gis, del comando provinciale carabinieri di Nuoro e dello squadrone eliportato Cacciatori di Sardegna. L’uomo è stato in carcere per oltre 40 anni, poi ha ottenuto una grazia. Quest’ultima gli era stata revocata lo scorso anno, quando aveva avuto una condanna a 30 anni di carcere per associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di droga. Il 2 luglio 2020 i carabinieri giunti nella sua casa di Orgosolo, nel Nuorese, per notificargli la sentenza, non l’avevano però trovato. L’ex bandito era scomparso nel nulla. Nessuna traccia di lui. Ora, a distanza di un anno e mezzo, gli agenti l’hanno fermato. In questi mesi, le forze dell’ordine non hanno mai smesso di cercarlo, anche all’estero. 

graziano mesina

Il primo arrestato a 14 anni: era il 1956

Penultimo degli undici figli, sei fratelli e tre sorelle, del pastore orgolese Pasquale Mesina e di Caterina Pinna, Grazianeddu, è noto anche come la primula rossa del banditismo sardo. Graziano Mesina, classe 1942, ha subito il primo arresto nel 1956 all’età di 14 anni. Il motivo? Per porto d’armi abusivo: l’avevano trovato in possesso di un fucile calibro 16 rubato. Leggi anche l’articolo —> Chi è “Otoniel”, il re dei narcotrafficanti arrestato in Colombia dopo 10 anni di latitanza

graziano mesina

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Covid bollettino 17 dicembre 2021

Covid oggi 28.632 nuovi casi e 120 morti, rallenta la corsa dei ricoveri in terapia intensiva

covid rezza

Covid, Rezza: «Il tasso di incidenza continua ad aumentare. Evitare assembramenti a Natale»