in

Attenzione, Sole! Come curare le scottature solari a casa?

La scottatura solare è un’infiammazione e il rossore della pelle che si verifica dopo un’eccessiva esposizione alla luce solare o ad altri tipi di luce ultravioletta.
La radiazione ultravioletta più intensa si osserva nelle ore “centrali” della giornata, dalle 10.00 alle 16.00, soprattutto in tarda primavera, estate e inizio autunno. È importante sapere che puoi scottarti anche con tempo nuvoloso. le nuvole non intrappolano i raggi ultravioletti). Inoltre, le radiazioni UV tendono a riflettersi su superfici come neve, acqua o sabbia. Vi è un aumento del rischio di esposizione alle radiazioni “riflessa” in prossimità di tali superfici.

Come rinfrescare e lenire rapidamente la pelle dopo le scottature?

Per aiutare a guarire l’ustione e lenire il prurito, è importante iniziare la cura non appena si notano i primi segni. La prima cosa da fare è nascondersi dal sole, preferibilmente sotto un tetto. L’algoritmo per aiutare la pelle bruciata dal sole si presenta così.

  1. Rinfrescare. Puoi fare una doccia fresca con un bagnoschiuma a pH neutro, un impacco o semplicemente spruzzare acqua termale sulla pelle. I moderni prodotti doposole hanno spesso un effetto rinfrescante grazie al mentolo.
  2. Calmare. Applicare uno spesso strato di crema con pantenolo, allantoina o bisabololo sulla zona interessata della pelle. Al posto di una crema, la pelle del viso avrà bisogno di una maschera in tessuto con impregnazione a base di estratti di Centella asiatica, camomilla e calendula. Puoi usare anche una crema idratante, una lozione o un’emulsione contenente aloe vera, soia o latte d’avena – leniranno la pelle abbronzata.
  3. Idratare. Il gel, il latte o lo spray doposole sono spesso sia lenitivi che idratanti, grazie agli principi attivi: succo di aloe, anguria, cetriolo, cactus, burro di karitè o estratto di jojoba.

I prodotti doposole sono adatti a tutti i tipi di pelle e possono essere applicati sia sul viso che sul corpo. Le loro formule idratanti, cicatrizzanti e rinfrescanti leggere non provocano reazioni negative dalla pelle super sensibile. Inoltre, non solo aiuteranno la pelle a riprendersi più velocemente dopo le scottature, ma impediranno anche all’abbronzatura di lavarsi via per diverse settimane. A proposito, per migliorare l’effetto rinfrescante, si consiglia di conservarli in frigorifero.

Fattori che aumentano il rischio di scottature:

– caratteristiche fisiologiche: pelle chiara, occhi azzurri e capelli rossi o biondi;

– lavorare all’aperto e/o ad alta quota;

– fare il bagno o spruzzare acqua sulla pelle (la pelle bagnata tende a bruciare più velocemente della pelle secca);

– attività ricreative all’aperto con consumo di alcol;

– assunzione di farmaci che rendono la pelle più sensibile al sole e aumentano la probabilità di ustioni.

Vi auguriamo un piacevole soggiorno!

whatsapp novità videochiamata

Whatsapp lancia una novità per le videochiamate di gruppo: cos’è e come funziona

uomini e donne anticipazioni

“U&D”, indiscrezione bomba da “Dagospia”: “La nuova tronista prima era un uomo”