in

Conte: «Non chiederemo i soldi all’Europa per abbassare le tasse»

Conte news, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte oggi a tutto campo, dal Recovery Fund alla gestione dell’emergenza Covid con la proroga (con modifica) dell’ultimo decreto in tema di restrizioni. Ma l’annuncio più importante riguarda il taglio delle tasse, argomento finito nel dimenticatoio da qualche settimana. “Non ci verrà mai in mente di chiedere all’Europa soldi per abbassare le tasse in Italia. La riforma a cui lavoreremo non si basa solo sulla riduzione dei prelievi. Vogliamo rendere il fisco più efficace, digitalizzato, trasparente”. Cosi si è espresso il premier in un’intervista al quotidiano francese Le Monde, spiegando che l’obiettivo è “pagare tutti per pagare meno”. (segue dopo la foto)

conte news

Per convincere le opinioni pubbliche dei paesi più scettici sull’utilità del Recovery Fund, rimarca Conte, “il miglior modo è mettersi subito al lavoro”. “Un programma ben pensato e ben realizzato – spiega – permetterà all’Italia di recuperare produttività, competitività e permetterà di salvare il mercato unico, perché è nell’interesse generale che nessuno resti indietro”.

Conte news sull’emergenza Covid: “Presto la gara per 5 milioni di test rapidi”

C’è una “comunità preoccupata”, abbiamo visto le “file per affettuare i test” e per questo “stiamo lavorando per i test rapidi e ieri abbiamo avuto un bel segnale di ulteriore collaborazione e solidarietà da parte di un importante sindacato dei medici di famiglia: hanno dato la disponibilità ad effettuare i test”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte intervenendo in videocollegamento al Festival dello Sviluppo Sostenibile 2020.

“Questo significa che il commissario Arcuri che sta completando la gara per 5 milioni di test rapidi” lì distribuirà anche ai medici di famiglia in modo “da affrontare le prossime settimane con minore ansia”. “Sono convinto che, coinvolgendo tutti i cittadini, riusciremo ad affrontare questa fase con senso di responsabilità e rispetto delle regole con quella coesione dimostrata nella fase più dura, limitando così al massimo la conseguenze sul piano economico e sociale”.

Il rapporto con le regioni

“Nel nostro sistema il punto forza è stata la capacità di dialogare costantemente a livello nazionale e enti territoriali. Ieri c’è stata l’ennesima riunione con i ministri Boccia e Speranza per presentare il nuovo decreto e illustrare le nuove disposizioni: c’è stata un’ampia condivisione e quindi debbo ringraziare le Regioni e le Province autonomie per questa proficua collaborazione”. Così il premier Giuseppe Conte intervenendo al Festival dello Sviluppo Sostenibile 2020.

“Ancora una volta”, ha proseguito il premier Conte, gli enti locali “hanno dimostrato una grande disponibilità a lavorare con il governo nazionale, a non lasciarsi distrarre dalle polemiche, in un clima di fiducia e di leale collaborazione”. >> Tutte le notizie di politica italiana

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

Francesca Cipriani

Francesca Cipriani foto al mare eccezionale: il costume bianco fa impazzire

Elena Morali Instagram

Elena Morali, una moderna Jane tra le meraviglie della giungla: «Paradisiaca!»