in

Coronavirus dati 14 aprile 2020: +675 nuovi positivi, il dato più basso da settimane

Coronavirus dati 14 aprile 2020 (aggiornato alle 18:37). E’ in corso la conferenza stampa della Protezione Civile per l’aggiornamento giornaliero sull’epidemia da Covid-19 in Italia. Sono 675 i nuovi positivi oggi: il dato più basso da settimane. I nuovi positivi al Covid-19 rilevati erano 1.363. I malati in Italia sono 103.616. Le vittime oggi sono 602, un dato stabile: ieri i decessi erano stati 566. Da inizio emergenza sono oltre 20mila le vittime. La maggior parte dei malati sono isolamento domiciliare, sono il 70%. I guariti oggi sono 1.695, in totale 37.130 (segue dopo la foto)

Intanto in Lombardia, la regione più colpita dall’epidemia di Covid-19, oggi si registrano solo 49 nuovi ricoverati. I positivi sono 61.326, +1.012 rispetto a ieri. I guariti sono 36.945 in tutto, +743 rispetto a ieri. “Da oggi iniziamo fase che guarda alla ripresa”, ha dichiarato l’assessore al Welfare Gallera.

Coronavirus dati 14 aprile 2020

I dati del contagio regione per regione

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi regione per regione sono i seguenti. 32.363 in Lombardia, 13.778 in Emilia-Romagna, 13.055 in Piemonte, 10.736 in Veneto, 6.352 in Toscana, 3.466 in Liguria, 3.095 nelle Marche, 4.022 nel Lazio,  3.094 in Campania, 2.082 nella Provincia autonoma di Trento, 2.552 in Puglia, 899 in Friuli Venezia Giulia,  2.071 in Sicilia, 1.800 in Abruzzo, 1.564 nella Provincia autonoma di Bolzano, 622 in Umbria, 900 in Sardegna, 816 in Calabria, 559 in Valle d’Aosta, 265 in Basilicata e 200 in Molise.

Coronavirus dati 14 aprile 2020: la situazione in Emilia Romagna

Sono 20.752 i casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna, 312 in più rispetto a ieri. E hanno raggiunto quota 101.896 i test effettuati, quasi 3.000 (esattamente
2.849) in più rispetto a ieri. Purtroppo, in controtendenza con i giorni scorsi, si registrano 90 nuovi decessi: 50 uomini e 40 donne. “Un aumento – ha spiegato il commissario per l’emergenza regionale, Sergio Venturi nella consueta diretta Facebook – dovuto principalmente “al fatto che non siamo ancora capaci di essere
tempestivi nel conteggio delle vittime, con alcune aziende sanitarie che hanno un ritardo significativo di diversi giorni nel comunicare i decessi”. Si tratterebbe, dunque, di morti da riferire ai giorni precedenti.

Complessivamente, sono 9.016 le persone in isolamento a casa, poiché
presentano sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (70 in più rispetto a ieri). 328 i pazienti in terapia intensiva: 3 in meno di ieri. E diminuiscono anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid (-17). Continuano, nel frattempo, a salire le guarigioni, che raggiungono quota 4.269 (+ 262), delle quali 2.028 riguardano persone ‘clinicamente guarite’, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione; 2.241 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. Per quanto riguarda i decessi (arrivati complessivamente in Emilia-Romagna a 2.705), per la maggior parte sono in corso approfondimenti per verificare se fossero presenti patologie pregresse. >> Tutte le notizie sul Coronavirus

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

Coronavirus Italia, Lannutti contro gli aiuti dell’Ue: “Diktat dei nipotini di Hitler”

Clizia Incorvaia glutei fasciati alti e sodi, leggings ‘segnano’ le sensuali rotondità: «Sembravi piatta … »