in

Coronavirus dati 2 aprile 2020: 2.477 nuovi positivi oggi (-460), 18mila guariti in totale

Coronavirus dati 2 aprile 2020 (aggiornato alle 18:46). E’ in corso la conferenza stampa della Protezione Civile per l’aggiornamento giornaliero sull’epidemia da Covid-19 in Italia. Sono 2.477 i nuovi positivi oggi: un dato in deciso calo rispetto a ieri, quando erano stati rilevati 2.937 i positivi registrati. Le vittime oggi sono 760, un dato in lieve aumento rispetto a ieri quando i decessi erano stati 727. Da inizio emergenza sono 13.915 le vittime. I ricoverati in terapia intensiva sono 4.053, nei reparti di degenza invece 28.540. I malati in Italia sono oltre 83mila. I guariti oggi sono 1.431, in totale sono 18.278. (segue dopo la foto)

“L’attenzione resti alta, basta un nulla per un repentino aumento dei casi”. Così il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli poco fa, durante la conferenza stampa giornaliera. Intanto sono 105 i pazienti trasferiti dalla Lombardia, due in più rispetto a ieri, in reparti di terapia intensiva di altre regioni. Sono 16mila i volontari impiegati sul campo dalla Protezione Civile, 790 le tende pre-triage davanti agli ospedali, 151 all’esterno delle carceri. 1,8 milioni di euro spesi per acquisto di mascherine, indumenti e ventilatori polmonari (segue dopo la foto).

Coronavirus dati 2 aprile 2020: i contagi nelle regioni

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi nelle diverse regioni sono: 25.876 in Lombardia, 11.859 in Emilia-Romagna, 8.578 in Veneto, 8.799 in Piemonte, 4.789 in Toscana, 3.555 nelle Marche, 2.660 in Liguria, 2.879 nel Lazio, 2.140 in Campania, 1.587 nella Provincia autonoma di Trento, 1.864 in Puglia, 1.294 in Friuli Venezia Giulia, 1.606 in Sicilia, 1.251 in Abruzzo, 1.160 nella Provincia autonoma di Bolzano, 885 in Umbria, 718 in Sardegna, 627 in Calabria, 556 in Valle d’Aosta, 233 in Basilicata e 133 in Molise. (segue dopo la foto)

Coronavirus dati 2 aprile 2020

In Emilia Romagna l’epidemia rallenta

“Tutti i numeri sono in calo, stanno inoltre aumentano le persone che vanno al pronto soccorso per altri motivi, questo è un buon segno, prima il virus copriva tutto, ora sta progressivamente allentando la morsa, sono fiducioso che i numeri continuino nei prossimi giorni a dare fiducia alle persone”, ha aggiunto. “In più – sottolinea – abbiamo casi meno gravi di una settimana fa e questo è un dato significativo. Per quanto riguarda i  positivi, il commissario all’emergenza Covid-19 in Emilia-Romagna Venturi si aspetta che ci saranno degli aumenti nei prossimi
giorni, “perché – spiega – stiamo facendo tanti tamponi”. >> Tutte le notizie sul Coronavirus

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

Marina Fiordaliso, morta la madre a causa del coronavirus: lo sfogo su Twitter

Foggia detenuto evaso: trucidò la ex suocera Filomena Bruno, potrebbe uccidere ancora