in

Coronavirus dati 21 aprile 2020: calano i positivi (-528), superati i 51mila guariti

Coronavirus dati 21 aprile 2020 (aggiornato alle 18:24). E’ in corso la conferenza stampa della Protezione Civile per l’aggiornamento giornaliero sull’epidemia da Covid-19 in Italia. Sono ancora in calo, per il secondo giorno consecutivo, i malati: -528 i positivi al Covid-19. Le vittime oggi sono 534, un dato in crescita rispetto a ieri, quando i decessi erano stati 454. Da inizio emergenza sono 24.648 le vittime. La maggior parte dei malati sono isolamento domiciliare, sono il 75%. 2.471 il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva, 102 meno di ieri. 772 in meno i pazienti ricoverati in degenza Covid-19, 24.134 in tutto. I guariti oggi, sono 2.723, in totale sono 51.603. (segue dopo la foto)

Coronavirus dati 21 aprile 2020

“Continua l’impegno del Dipartimento nelle attività di coordinamento di tutte le componenti e strutture operative del Servizio Nazionale della protezione civile”. Lo sottolinea la Protezione civile che, nel quotidiano bollettino sulla situazione dei contagi in Italia, evidenzia come non sia “mai così alto il numero di pazienti dimessi e guariti”. In Lombardia oggi si contano 906 contagi in più, i decessi sono 203 in un solo giorno. (segue dopo la foto)

Coronavirus dati 21 aprile 2020: i contagi regione per regione

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi regione per regione sono i seguenti. 33.978 in Lombardia, 13.244 in Emilia-Romagna, 14.811 in Piemonte, 10.077 in Veneto, 6.622 in Toscana, 3.463 in Liguria, 3.218 nelle Marche, 4.402 nel Lazio, 2.946 in Campania, 1.909 nella Provincia autonoma di Trento, 2.812 in Puglia, 1.322 in Friuli Venezia Giulia, 2.259 in Sicilia, 2.067 in Abruzzo, 1.536 nella Provincia autonoma di Bolzano, 407 in Umbria, 837 in Sardegna, 819 in Calabria, 522 in Valle d’Aosta, 245 in Basilicata e 213 in Molise.

Coronavirus dati 21 aprile 2020

La situazione in Emilia-Romagna: mai tanti guariti in un giorno

Le persone complessivamente guarite salgono a 6.701 (+435): 2.363 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 4.338 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. Per quanto riguarda i decessi (arrivati complessivamente in Emilia-Romagna a 3.147), per la maggior parte sono in corso approfondimenti per verificare se fossero presenti patologie pregresse. Gli ultimi 68 riguardano 10 residenti nella provincia di Piacenza, 8 in quella di Parma, 7 in quella di Reggio Emilia, 8 in quella di Modena, 14 in quella di Bologna (2 nell’imolese), 6 in quella di Ferrara, 3 in provincia di Ravenna, 6 nella provincia di Forlì-Cesena (3 nel territorio forlivese), 4 nella provincia di Rimini; 2 decessi di fuori regione.

Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 3.460 a Piacenza (67 in più rispetto a ieri), 2.909 a Parma (22 in più), 4.369 a Reggio Emilia (17 in più), 3.449 a Modena (38 in più), 3.507 a Bologna (41 in più), 358 le positività registrate a Imola (2 in più), 805a Ferrara (18 in più). In Romagna sono complessivamente 4.235 (20 in più), di cui 937 a Ravenna (3 in più), 829 a Forlì (8 in più), 617 a Cesena (3 in più), 1.852 a Rimini (6 in più). >> Tutte le notizie sul coronavirus

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

Shaila Gatta Instagram, la foto in camerino è irresistibile: «Beata la scrivania»

Coronavirus Italia

Coronavirus fase 2, in Senato Conte presenta l’informativa tra i fischi dell’opposizione