in

Coronavirus dati 8 aprile 2020: 1.195 nuovi contagiati (+315), i guariti sono 2.099 in netto aumento

Coronavirus dati 8 aprile 2020 (aggiornato alle 18:36). E’ in corso la conferenza stampa della Protezione Civile per l’aggiornamento giornaliero sull’epidemia da Covid-19 in Italia. Sono 1.195 i nuovi positivi oggi: un dato che è in crescita rispetto a ieri, quando i positivi al Covid-19 rilevati erano 880 (era il dato più basso dal 10 marzo). Le vittime oggi sono 542, un dato di nuovo in flessione, ieri i decessi erano stati 595. Da inizio emergenza sono oltre 17mila le vittime. I ricoverati in terapia intensiva sono 99 in meno di ieri, il quinto calo consecutivo. I ricoverati con sintomi sono 28.485, in calo da tre giorni. I malati in Italia sono 95.262. I guariti oggi sono 2.009, il record da inizio emergenza. (segue dopo la foto)

Coronavirus dati 8 aprile 2020

Dall’inizio dell’emergenza sono 139.422 le persone contagiate dal coronavirus. I tamponi eseguiti ad oggi sono 807.125. Rispetto a ieri sono stati eseguiti 51.680 tamponi in più. E’ quanto emerge dai dati diffusi dalla Protezione Civile. Guerra (Oms): “Non siamo di fronte a diminuzione netta, c’è un serbatoio di positivi”. E poi: “Predisporre apertura per classi, ma serve calo marcato”.

Intanto dalla Lombardia arriva qualche notizia positiva dopo giorni di attesa. Diminuiscono di 38 unità i pazienti in terapia intensiva, che ora sono 1.257 in tutto. In totale i positivi in regione sono 53.414. “Siamo molto vicini al termine del primo tempo della battaglia”, ha detto in conferenza stampa poco fa l’assessore al Welfare Giulio Gallera. (segue dopo la foto)

Coronavirus dati 8 aprile 2020: i positivi regione per regione

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi regione per regione sono i seguenti. 28.545 in Lombardia, 13.110 in Emilia-Romagna, 10.989 in Piemonte, 10.171 in Veneto, 5.557 in Toscana, 3.562 nelle Marche, 3.245 in Liguria, 3.448 nel Lazio, 1.940 nella Provincia autonoma di Trento,  2.859 in Campania, 2.238 in Puglia, 1.415 in Friuli Venezia Giulia, 1.893 in Sicilia, 1.534 in Abruzzo, 1.281 nella Provincia autonoma di Bolzano, 823 in Umbria, 840 in Sardegna, 755 in Calabria, 606 in Valle d’Aosta, 270 in Basilicata e 181 in Molise. (segue dopo la foto)

 

Il ministro della Salute Speranza: «Siamo ancora in piena emergenza, occorre gradualità»

La commissaria Ue alla Salute, Stella Kyriakides, in un colloquio telefonico ha anticipato al ministro della Salute, Roberto Speranza, il documento dell’Ecdc (Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie) in cui si manifesta seria preoccupazione per un eventuale allentamento delle misure restrittive nei paesi in piena emergenza Covid. “Siamo ancora nel pieno dell’emergenza – ha dichiarato Speranza – Occorrono cautela e gradualità per non vanificare i grandi sacrifici fatti finora”. >> Tutte le notizie sul Coronavirus

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

Paola Di Benedetto Instagram, foto da 100 mila like a poche ore dalla finale: Madre Natura senza rivali

coronavirus lingua segni

Coronavirus lingua dei segni, ecco qual è il concetto più difficile da tradurre sul piano emotivo