in

Correre in pista con una supercar: come fare e quanto costa

Se in passato correre in pista con una supercar era prerogativa dei campioni, oggi è un’esperienza da regalarsi o regalare ad altri. Provare il brivido di stare al volante di una Ferrari o di una Lamborghini è un’esperienza che lascia il segno. 

C’è chi non ha la possibilità di partecipare da spettatore al GP F1 e chi semplicemente preferisce provare sulla propria pelle l’esperienza da pilota amatoriale. Chi intende testare le proprie abilità al volante senza limitarsi a guardare le auto in pista ha la possibilità di farlo acquistando da organizzazioni specializzate esperienze di guida più uniche che rare. Può percorrere gli storici autodromi italiani come Imola (BO), Franciacorta (BS), Tazio Nuvolari (PV), circuito del Levante (BA), Arese (MI), Adria (RO), Mugello (FI), Vallelunga (RM).

 

Correre in pista con una supercar: un’opportunità concreta per piloti amatoriali

Anche il motorsport ha già messo in pista supercar elettriche ma, mentre il mondo cambia con l’avanzare della tecnologia, tanti appassionati di F1 hanno voglia di toccare con mano e guidare auto storiche. Nostalgici, curiosi, appassionati di F1 oggi possono correre a bordo di una supercar nel circuito di Imola e nelle piste più note d’Italia affiancati da istruttori professionisti selezionati da società come RseItalia per garantire un’esperienza di guida in totale sicurezza. 

A dirla tutta, questa società è l’unica autorizzata ad organizzare e vendere esperienze di guida con supercar come Ferrari, Porsche, Alfa Romeo, Lamborghini, Nissan GT-R: i circuiti noleggiati in esclusiva non prevedono mai traffico in pista. Il pilota amatoriale potrà vivere un’intera giornata all’insegna della velocità, di curve ed asfalto rovente a bordo di quattro ruote che hanno fatto la storia del motorsport (come Ferrari 488 GT, Porsche 911 GT3 997, Lamborghini Huracàn). Si può scegliere fra 23 modelli di supercar e 19 diversi autodromi.

 

Quanto costa correre in pista con una supercar?

Il prezzo di un’esperienza di guida dipende dalla supercar, dal circuito prescelto e dalla durata (numero di km o di giri in pista). 

Un pilota amatoriale che punta al massimo non può che sognare il luogo sacro dei motori, il circuito di Monza, da percorrere al volante di una Ferrari. E’ una pista difficile, con numerosi rettilinei, curve impegnative da prendere ad alta velocità.  Un’esperienza a bordo di una Ferrari F458 sul circuito di Monza (da 1 fino a 5 giri) può costare da 70 euro in su, mentre su una Ferrari F488 GTB il prezzo parte da 50 euro.

Cambiando circuito, variano anche le tariffe. Ad esempio, scegliendo il circuito Franciacorta, con circa 140 euro si possono regalare da 1 fino a 5 giri di pista con la Ferrari 488 GTB, mentre con 110 euro è possibile mettersi al volante di una Ferrari 458 Italia.

All’autodromo del Mugello si potrà guidare una Ferrari F430 con 200 euro circa, una Ferrari F458 Italia con 300 euro ed una Ferrari 488 GTB con 260 euro.

I prezzi citati rientrano nella media delle offerte ma la vera chicca è il voucher. Di che si tratta?

 

Come fare per correre in pista a bordo di una supercar: buoni regalo e voucher

I buoni regalo disponibili su Rse Italia vanno da un minimo di 50 euro ad un massimo di 1.000 euro: hanno una validità di 3 anni. Equivalgono ad un credito che il beneficiario può utilizzare per acquistare qualsiasi voucher per un’esperienza di guida in pista. Viene spedito tramite mail in formato pdf o stampato e consegnato in formato cartaceo. 

Al momento della prenotazione, basterà digitare il codice alfanumerico del buono riportato nel coupon. Il voucher si può sempre cambiare con un altro pacchetto scegliendo una supercar o un circuito diversi e si può anche cedere a terzi: basta fare la richiesta via mail o fax.

Una volta arrivato nel circuito, il beneficiario dovrà registrarsi con la patente di guida. In seguito, parteciperà ad un corso teorico tenuto dall’istruttore capo per ricevere tutte le informazioni necessarie riguardo alla prova in pista. Dalla teoria si passerà alla pratica con un giro di ricognizione del tracciato a bordo di uno shuttle, essenziale per comprendere le eventuali criticità del circuito. 

In seguito, il cliente con casco e guanti potrà guidare personalmente la supercar in pista affiancato da un istruttore pilota professionista. L’esperienza dura al massimo 4 ore. Infine, il pilota amatoriale riceverà l’attestato di partecipazione e potrà fruire dell’open bar (il consumo di alcol è vietato).

Seguici sul nostro canale Telegram

maltempo allerta rossa

Maltempo in Calabria e Sicilia, scuole chiuse: allarme rosso a Scordia [VIDEO]

green pass solo vaccinati

Green pass solo ai vaccinati, Ricciardi svela il progetto del governo: «Arriveremo a questo»