in

Covid, bollettino di oggi: nuovi contagi sotto quota mille (+996)

Covid bollettino 31 agosto 2020. I numeri comunicati dal ministero della Salute per l’aggiornamento sulla pandemia da Covid-19 in Italia. I nuovi contagi in Italia oggi scendono sotto quota mille, sono 996; ieri erano stati 1.365. Dall’inizio dell’emergenza sono 269.214 gli italiani che hanno contratto il virus. Sono 26.078 le persone attualmente positive al coronavirus in Italia, 1.873 in più da ieri. 4 morti nelle ultime 24 ore, il totale delle vittime dall’inizio dell’epidemia sale a 35.483. (segue dopo la foto)

Nel Lazio 148 nuovi casi, 75 accertati a Roma

“Su oltre 13 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 148 casi di questi 75 sono a Roma e zero decessi. Si conferma una prevalenza dei casi di rientro (circa 44%) e calano i casi con link dalla Sardegna (circa 34%). Da domani pomeriggio attivo il drive-in nel parcheggio lunga sosta dell’aeroporto di Fiumicino in collaborazione con AdR e Croce Rossa Italiana. Sono partiti questa mattina i test rapidi volontari e gratuiti al Porto di Civitavecchia per gli imbarchi verso la Sardegna, mentre diminuiscono i casi di rientro”. Lo sottolinea l’assessore alla Sanità della Regione Lazio nel bollettino dell’Unità di crisi della Regione Lazio.

Covid bollettino 31 agosto: in Lombardia 135 nuovi casi e 2 morti

Due morti e 135 nuovi casi. Sono i numeri relativi al contagio di coronavirus in Lombardia e riferiti alle ultime 24 ore. I dati sono forniti dalla Regione, che fa sapere di avere effettuato da ieri 9.866 tamponi. Il rapporto tra il numero dei nuovi tamponi e i positivi riscontrati è pari a 1,36%. I guariti/dimessi aumentano di 10 unità, per un totale di 76.258. In terapia intensiva si trovano 22 pazienti (+2 rispetto a ieri).

I ricoverati non in terapia intensiva sono 195 (+1). Per quanto riguarda i decessi, dall’inizio dell’emergenza sono 16.865 le persone che nella Regione hanno perso la vita. Questi i nuovi casi per provincia: Milano: 54 (di cui 30 a Milano città); Bergamo: 19; Brescia: 7; Como: 8; Cremona: 3; Lecco: 11; Lodi: 1; Mantova: 0; Monza e Brianza: 13; Pavia: 1; Sondrio: 1; Varese: 7.

In Emilia-Romagna 117 nuovi casi e 4 morti

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 31.922 casi di positività, 117 in più rispetto a ieri, di cui 57 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Si registrano 4 decessi: uno in provincia di Piacenza, uno in quella di Reggio Emilia, uno in quella di Modena e uno in quella di Bologna.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei 117 nuovi casi, 53 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 40 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti. Sono 20 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta.

Il numero di casi di rientro da altre regioni è 18. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 38 anni. Su 57 nuovi asintomatici, 22 sono stati individuati attraverso gli screening e i test introdotti dalla  Regione, 28 grazie all’attività di contact tracing mentre 2 casi sono emersi dai test pre-ricovero e di 5 non è ancora nota l’origine. Per quanto riguarda la situazione sul territorio, le province che presentano il maggior numero di casi sono quelle di Parma (21), Ravenna (17), Bologna (14), Modena (10) e a Cesena (14). >> Tutte le breaking news

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

Laura Torrisi Instagram

Laura Torrisi Instagram, una “Venere” in spiaggia: «Hai il mare dentro»

Antonella Mosetti Instagram

Antonella Mosetti Instagram, bellezza preziosa, scatena i fan: «Il Covid ti fa bella»