in

Palermo, blitz in un locale: in 300 sorpresi a ballare, chiuso il “Casa Cuba”

Giovedì 19 agosto 2021 – Covid Palermo, festa con 300 giovani in una discoteca: scattano controlli, locale chiuso in Sicilia. Sono stati sorpresi a ballare senza alcun rispetto delle misure anti Covid. A scoprirli i finanzieri del Comando provinciale di Palermo e gli agenti della divisione polizia amministrativa di sicurezza della Questura. Come si legge in un comunicato diffuso dai principali media l’irruzione è avvenuta “in un noto locale in via Messina Marine, il ‘Casa Cuba’, adibito di fatto a discoteca”. Dopo il blitz è scattata naturalmente la chiusura della struttura.

leggi anche l’articolo —> Viterbo, schierate le forze dell’ordine: iniziato il deflusso dei partecipanti del rave

covid Palermo locale chiuso

Covid Palermo locale chiuso in 300 sorpresi a ballare

I finanzieri hanno chiuso il Casa Cuba, a Palermo, dopo che i finanzieri hanno beccato 300 persone a ballare durante una festa. Nessun rispetto per normative anti Covid: i partecipanti erano stretti gli uni agli altri senza mascherina. Oltre alla chiusura per 5 giorni dell’esercizio, sono arrivate anche multe salate, da 400 a 1.000 euro, per il titolare della struttura e l’organizzatore dell’evento. Come dicevamo in apertura, ad intervenire nel locale sul mare i finanzieri del comando provinciale di Palermo con i poliziotti della divisione amministrativa di sicurezza della questura.

Non solo: grazie all’intervento dell’unità cinofila delle Fiamme gialle con il cane ‘Elisir’, le forze dell’ordine hanno sanzionato un cliente per la detenzione di sostanze stupefacenti ai fini del consumo personale.  Altre droghe sono state trovate nel corso dei controlli nei pressi del locale. Ovviamente sono scattati rigidi controlli sul possesso del Green Pass. Stando a quanto si apprende l’evento era stato pubblicizzato su Facebook: i giovani partecipanti si erano radunati così.

covid Palermo locale chiuso

La Sicilia ad un passo dalla zona gialla

Un blitz che arriva quando è data per certa la notizia della Sicilia ad un passo dalla zona gialla. La regione, a causa dell’incremento dei positivi, da lunedì, rischia seriamente di non essere più in bianco. Non si superavano i 6mila nuovi casi in una settimana da tre mesi e mezzo. Il caso della discoteca di Palermo ricorda da vicino quanto successo a Brescia qualche giorno. Sigilli alla discoteca Social Club della città per il mancato rispetto delle norme anti-covid. A seguito di un controllo anche allora gli agenti della Polizia di Stato trovarono 300 persone ammassate che stavano ballando nel totale disinteresse delle norme anti Coronavirus. Leggi anche l’articolo —> A12, incidente all’alba tra Rapallo e Chiavari: due feriti, problemi alla viabilità

 

calabria terremoto

Forti scosse di terremoto nel Tirreno, trema la Calabria

desenzano incidente

Desenzano, sei minorenni in motorino travolti da un’auto: uno è grave