in ,

Giorni della merla, origine e leggenda: cosa sono e perché si chiamano così?

Cosa sono i cosiddetti giorni della merla che cadono ogni anno il 29, 30 e 31 gennaio? Secondo tradizione sarebbero i giorni più freddi dell’anno: ma qual è la leggenda all’origine di questa credenza? E perché si chiamano così?

Nonostante il problema del surriscaldamento globale, gli ultimi tre giorni di gennaio – talvolta gli ultimi due di gennaio e il primo di febbraio – vengono ancora considerati i tre giorni più freddi dell’anno e chiamati tradizionalmente i “Giorni della Merla”. L’origine del nome è, però, piuttosto incerta. Nel 1740, Sebastiano Pauli interrogandosi sull’origine di quella locuzione scrisse ” ‘I giorni della Merla’ in significazione di giorni freddissimi. L’origine del quel dettato dicon esser questo: dovendosi far passare oltre Po un Cannone di prima portata, nomato la Merla, s’aspettò l’occasione di questi giorni: ne’ quali, essendo il Fiume tutto gelato, poté quella macchina esser tratta sopra di quello, che sostenendola diè il comodo di farla giungere all’altra riva. Altri altrimenti contano: esservi stato, cioè un tempo fa, una Nobile Signora di Caravaggio, nominata de Merli, la quale dovendo traghettare il Po per andare a Marito, non lo poté fare se non in questi giorni, nè quali passò sovra il fiume gelato”.

=> LE NOTIZIE PIU’ CURIOSE DAL MONDO

Questa non è però l’unica ipotesi dell’origine della locuzione i “giorni della merla”: per molti, infatti, questa terminologia deriva dal fatto che, per ripararsi dal freddo gelido degli ultimi giorni del mese di gennaio, una merla si rifugiò insieme ai suoi pulcini all’interno di un comignolo uscendone solamente il 1° febbraio e questo spiegherebbe anche come mai la livrea del merlo femmina e dei piccoli è grigia mentre quella dei maschi di un bel nero lucente. Ma nonostante lungo la nostra Penisola siano innumerevoli le leggende legate a queste giornate, esiste una credenza comune: secondo tradizione, infatti, se i giorni della merla sono molto freddi la primavera sarà mite e arriverà in anticipo mentre, in caso contrario, l’inverno durerà ancora a lungo.

Calcio: perché i giocatori entrano in campo tenendo per mano i bambini?

Paolo Bonolis rivela: «Tra un paio di anni vorrei fermarmi, non sento la necessità morbosa di esserci»