in

“Gratta e vinci” rubato a Napoli, le indagini portano ad una banca di Latina

Una signora anziana ha denunciato un imprenditore per il furto di un “gratta e vinci” fortunato. Il ladro ha rubato il biglietto vincente ed era già pronto per fuggire alle Canarie. Le forze dell’ordine però lo hanno arrestato all’aeroporto di Fiumicino e dopo alcune indagini hanno trovato la vincita. (continua a leggere dopo la foto)

gratta e vinci rubato

Gratta e Vinci rubato Napoli: somma depositata in una banca di Latina

Venerdì scorso un imprenditore di 57 anni, Gaetanao Scutellaro ha rubato un “gratta e vinci” ad una signora anziana in una ricevitoria del Rione Materdei a Napoli. La vittima del furto ha denunciato subito il fatto e sabato sera i carabinieri hanno arrestato il ladro all’aeroporto di Fiumicino mentre stava tentando di fuggire alle Canarie. L’uomo non ha ammesso la colpa, anzi ha spiegato ai carabinieri che la donna si sbaglia e che ha intenzione di controdenunciarla per calunnia.

Nel cercare di capire la vicenda intanto le forze dell’ordine procedono con le indagini. L’uomo avrebbe aperto un conto corrente per versare la somma e adesso i carabinieri si trovano in una banca di Latina per sequestrare la somma. Gli accertamenti hanno consentito di accertare che l’uomo, dopo essersi reso irreperibile, si è recato a Latina dove ha depositato il biglietto vincente sottratto e ha aperto un conto corrente bancario a suo nome, al fine di depositare il gratta e vinci da 500.000 euro. L’imprenditore adesso è stato denunciato per il delitto di furto pluriaggravato.

ARTICOLO | Napoli, anziana vince 500mila euro al “Gratta e Vinci”: tabaccaio lo ruba e scappa

ARTICOLO | Viviana Parisi intercettazioni sconcertanti ai familiari fanno emergere un’altra verità

Gratta e Vinci rubato Napoli: bloccata la vincita

Il direttore dell’ufficio Giochi numerici e Lotterie, Stefano Saracchi ha disposto il blocco della riscossione del biglietto. L’attività della ricevitoria, collegata ad una persona che ha un rapporto di parentela con il titolare, fuggito con il tagliando e resosi irreperibile fino all’arresto a Fiumicino mentre tentava di raggiungere le Canarie, è stata bloccata. In una nota si legge infatti che “Adm ha ritenuto di avviare il procedimento di sospensione cautelare del rapporto fiduciario posto alla base della concessione rilasciata. Gli uffici Adm della direzione Campania hanno avuto l’incarico di valutare con estrema urgenza l’immediata sospensione dell’attività sia della ricevitoria che della stessa rivendita. È in attesa dell’esito delle indagini al termine delle quali si potranno valutare i presupposti per la revoca di tutti i titoli concessi dall’Amministrazione”.>>Tutte le notizie

green pass aziende

Green pass, verso l’obbligo nelle aziende: chi paga i tamponi? Le richieste dei sindacati

Renato brunetta moglie

Chi è Tommasa Giovannoni Ottaviani, la moglie di Brunetta: la proposta di nozze in un luogo insolito