in

Imparare a suonare la chitarra, l’utilità di un corso online

Ognuno di noi almeno una volta nella vita ha sognato di saper suonare la chitarra guardando il beniamino musicista o solo per poter guidare un falò nelle afose serate estive. C’è chi lo ha solo sognato e chi lo ha fatto davvero, e per chi ancora non si è cimentato in questa – apparentemente – difficile sfida che succede? Accade che non è mai troppo tardi per iniziare. Ovviamente prendere lezioni di chitarra da un maestro è sicuramente l’opzione più efficace perché egli sarà in grado sia di trasmetterti la nozionistica di base che nel correggerti negli errori. Non c’è dubbio che un buon insegnante può guidarti ad imparare a suonare la chitarra nel modo giusto e ad accelerare la curva di apprendimento. Tuttavia, questa non è l’opzione giusta per tutti, per alcuni motivi. Primo fra tutti: un buon insegnante di solito non costa poco. Anche una lezione a settimana, per solo un’ora, costerà fino a 30 euro, cioè almeno 120 euro ogni mese. Altro limite è l’inserimento di un impegno in più nella fitta agenda di obblighi settimanali; non è sempre facile coordinare il tuo tempo libero con quello di un’altra persona, cioè il maestro, e fare in modo che questi combacino. Specialmente per chi lavora, spesso il tempo a disposizione per dedicarsi ad un hobby si riduce agli orari in tarda serata, di notte o nei fine settimana, il che non corrisponde al programma dell’insegnante per cui la lezione invece rientra nell’orario lavorativo.

Prendi lezioni di chitarra su note tra le righe

La buona notizia è che puoi assolutamente imparare a suonare la chitarra nonostante questi apparenti limiti logistico economici. Vent’anni fa potrebbe essere stato difficile imparare da autodidatta, ma ora la potenza di Internet ha creato un fantastico database di risorse per coloro che vogliono davvero imparare. Tuttavia, imparare a suonare davvero una chitarra è un processo che richiede molto impegno, determinazione e tecnica adeguata. Per iniziare scegli un corso di chitarra online che possa facilitarti le cose, esso sarà adeguato per il tuo budget e soprattutto disponibile h24 risultando così assolutamente compatibile con le tue tempistiche giornaliere. 

Imposta un programma di apprendimento e un tuo metodo di studio

Il bello di usare un programma online è che puoi adattare le lezioni al tuo programma quotidiano, diurno o notturno. Ciò significa che puoi allenarti a suonare a tarda notte, dopo il lavoro, nei fine settimana, durante una pausa pranzo, al mattino, tra le lezioni all’università, praticamente in qualsiasi momento. Quello che però almeno all’inizio è importante è entrare a far parte delle proprie azioni l’uso dello strumento, trovare dunque un giusto metodo di studio che ben si sposi con il resto della quotidianità, ma che diventi un impegno fisso e costante. Il consiglio dunque è di trovare un po’ di tempo strutturato per far entrare le lezioni di chitarra nella propria vita in modo organico; riservarsi un’ora un paio di volte a settimana per questa attività è un buon inizio. 

Trova degli amici e goditi l’esperienza dell’apprendimento

Imparare a suonare la chitarra è un ottimo modo per ampliare le tue abilità e migliorare te stesso, anche il ​​processo di apprendimento fa parte di queste nuove skill. Se capisci che diventare un maestro nell’uso dello strumento richiederà tempo e determinazione, senza voler necessariamente velocizzare i tempi e aver fretta di diventare Eric Clapton, può essere una grande esperienza. Per alleggerire il peso delle scale o degli accordi che all’inizio suoneranno tutti uguali, trova degli amici o una community online di altre persone che stanno imparando. Non serve essere tutti sullo stesso piano dell’apprendimento, puoi comunque intrufolarti insieme a loro e imparare cose nuove l’uno dall’altro. Questo è uno dei modi migliori per rimanere motivati ​​nel tuo obiettivo di suonare la chitarra e divertirti nel processo di apprendimento.

Pif

Pif in piazza con le Sardine: «Salvini? Tirava le uova in faccia a D’Alema: noi non siamo così»

sanremo 2020 ospiti

Festival di Sanremo 2020 ospiti, tutte le donne di Amadeus: tra grandi ritorni e debutti