in

Lavorare nella scuola: guida alle certificazioni MIUR più ambite

Giugno è il mese dei bilanci nel mondo della scuola. Non solo per gli studenti, che si apprestano a concludere l’anno scolastico con i voti migliori, ma anche per il corpo docenti.

Proprio in questi giorni, infatti, gli insegnanti fanno incetta di punteggi per scalare nelle graduatorie MIUR e avere molte più chances di concorrere all’ottenimento di un incarico di supplenza nelle scuole e negli istituti italiani per il prossimo anno scolastico.

Punteggi che si accumulano conseguendo certificazioni e attestati, molti dei quali più o meno propedeutici per riuscire a salire di posizione nelle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS), aggiornate ogni due anni. Proprio per raggiungere questo scopo, esistono molti corsi che aiutano a perfezionare e aggiornare le proprie competenze e abilità nel campo informatico, digitale e linguistico.

Tra i titoli e le certificazioni che vengono valutati per le GPS e che contribuiscono all’aumento di punteggio delle graduatorie docenti, vi sono:

  • Master di I e II livello
  • Certificazioni linguistiche: livello B2, C1, C2
  • Corso CLIL (con una certificazione linguistica)
  • Corsi di perfezionamento
  • Certificazioni informatiche di vario titolo

Di seguito ci soffermeremo sulle certificazioni informatiche riconosciute dal MIUR utili al conseguimento del miglior posizionamento nelle GPS, con i corsi più indicati per ottenere punteggio.

Certificazioni informatiche GPS riconosciute dal MIUR

Il MIUR attribuisce dei punti extra ai docenti in graduatoria GPS che abbiano conseguito delle certificazioni informatiche. Alcune di queste consentono di ottenere più punteggi e competenze per salire in graduatoria, e sono:

  • Corsi EIPASS (European Informatic Passport);
  • Corso Tablet (corso sull’uso didattico dei tablet);
  • Corso Lim (corso sull’uso didattico delle Lim);
  • Corso Coding Docenti (corso sull’uso dei linguaggi di programmazione per il Coding);
  • ECDL (Patente Europea per l’uso del computer);
  • Microsoft.

Anche le certificazioni digitali e gli attestati del conseguimento di corsi informatici di base (IC3) e digitali fanno punteggio.

Per garantire agli insegnanti una buona conoscenza delle nuove tecnologie associate alle tecniche di insegnamento e apprendimento per gli studenti, è fondamentale conseguire le seguenti certificazioni informatiche per docenti, che attestino il possesso di specifiche competenze in ambito informatico.

Certificazioni EIPASS

Le certificazioni informatiche più conosciute e riconosciute dal Ministero dell’Istruzione per accumulare nuovi crediti formativi sono le certificazioni EIPASS, il Passaporto Europeo di Informatica. Sono distinte in diverse tipologie, ognuna delle quali riguarda in maniera più specifica un ambito di applicazione:

  • EIPASS 8 Moduli User
  • EIPASS Coding Secondaria
  • EIPASS Didattica Digitale Integrata
  • EIPASS LIM
  • EIPASS Teacher
  • EIPASS Tablet

Nel campo dell’istruzione, il conseguimento di una certificazione EIPASS assicura al docente il raggiungimento di specifiche competenze in ambito ICT riconosciute a livello europeo, dimostrate da un attestato. Competenze sul corretto uso dei moderni strumenti informatici nella didattica e nell’apprendimento, distinte in 4 percorsi specifici per il docente:

  • certificazione EIPASS 8 Moduli User: si attesta il possesso delle competenze intermedie nell’utilizzo degli strumenti dell’ICT di supporto all’insegnamento, sulla base dello standard delle competenze digitali, dei concetti base di sicurezza informatica, dell’utilizzo dei software principali e sui Bisogni Educativi Speciali (BES);
  • certificazione EIPASS Teacher: un programma di certificazione informatica specifico per formatori e docenti;
  • certificazione EIPASS LIM: fornisce competenze sull’importanza dell’integrazione, nel metodo di insegnamento, di uno strumento didattico utile come la Lavagna Interattiva Multimediale;
  • certificazione EIPASS Tablet: per saper utilizzare al meglio uno strumento tecnologico e innovativo di fare lezione, utile a docenti e alunni, e garantire un percorso di apprendimento più interattivo.

Altre certificazioni MIUR valide

  • Certificazioni Monitor Touch: oltre alla LIM, è molto in uso la tecnologia, più aggiornata e innovativa, dei monitor digitali interattivi per la didattica in classi; questa certificazione fornisce ai docenti le competenze e gli strumenti utili al corretto utilizzo dei monitor touch.
  • Certificazioni MOS (Microsoft Office Specialist): attestano il possesso delle competenze a livello professionale per l’utilizzo dei software del pacchetto Office: Word, Excel, Powerpoint, Outlook, Access, SharePoint e OneNote; vengono rilasciate da Microsoft e sono riconosciute a livello internazionale.
  • Certificazioni di Coding primaria e secondaria: i docenti acquisiscono le competenze necessarie per insegnare la programmazione informatica (il coding) agli studenti della scuola primaria e secondaria e accrescere le loro capacità di problem solving e di pensiero computazionale.
  • Certificazione PEKIT Expert: certifica le competenze in ambito digitale e tecnologico del docente sull’uso del PC e interessa argomenti base come la gestione di file e cartelle, la sicurezza informatica, gli elementi multimediali audio e video.

Seguici sul nostro canale Telegram

Come trovare un freelance online: 5 consigli per andare sul sicuro

Mercato immobiliare a Roma: come stanno andando i prezzi e cosa li influenza