in

Mattarella in visita a Norcia: «Bisogna tornare alla normalità» [VIDEO]

“La follia della guerra non può distruggere 70 anni di pace. Ieri nuova tragedia si è abbattuta sull’Europa, con violenza e non su un solo paese ma sull’intera Europa mettendo pericolo pace e libertà. E questo riguarda ciascuno di noi”. Queste le parole del presidente della repubblica Sergio Mattarella nella sua visita a Norcia, riferendosi all’attacco di Putin all’Ucraina.

leggi anche l’articolo —> Cosa succede se vince la Russia in Ucraina? Le conseguenze per l’Occidente

Mattarella Norcia

Mattarella in visita a Norcia: «Bisogna tornare alla normalità»

“L’Europa rischia di precipitare in una spirale di guerra, in un vortice di conflitti, dei quali appare impossibile prevedere sviluppo, coinvolgimenti, estensione. Nessuno potrebbe essere certo di restarne del tutto immune. Il nostro è un mondo che non intende veder calpestati i principi della convivenza. Gli europei non si piegano alla violenza della forza: oggi si tratta dell’Ucraina e domani non si sa di quali obiettivi”, ha dichiarato il capo dello Stato durante la sua visita nella città di San Benedetto. Ha visitato poi l’area delle casette Sae di via XX Settembre. Ad accogliere Mattarella un folto gruppo di sfollati che nel terremoto del 2016 hanno perso tutto. Da ormai cinque anni vivono tra i moduli anonimi dei prefabbricati. “Bisogna tornare alla normalità”, l’esortazione del presidente della Repubblica. Ed è la terza volta che Sergio Mattarella si reca nella cittadina. Negli anni però lo ricordiamo sono state tante le visite nei comuni, distribuiti tra Marche, Umbria e Lazio, devastati dal sisma. In più occasioni il capo di stato ha rimarcato il forte impegno del governo e la necessità di velocizzare gli interventi di ricostruzione. Leggi anche l’articolo —> Guerra Ucraina, Draghi: “Siamo pronti a contribuire con 3.400 soldati”

Seguici sul nostro canale Telegram

aumenti bollette Italia

Guerra Russia-Ucraina, gli effetti sulle nostre bollette: le ricadute economiche

Champions League, la finale non si farà più a San Pietroburgo