in

«Sei troppo brutta per i selfie». Dopo tanta crudeltà, Melissa si è presa la sua rivincita

La rivincita di Melissa ha il sapore di coraggio e tanta forza di volontà. La ragazza Americana è nata con una patologia molto rara e fin da piccola ha dovuto subire molti interventi delicati per riuscire a farle acquistare le capacità fisiche principali. Non solo, Melissa Blake ha dovuto e ancora deve avere a che fare con gli Haters che la insultano sui social. La brutalità dei leoni da tastiera non ha limite ma lei è finita sulla passerella di Tommy Hilfigher a New York tanto un bello schiaffo morale a chi l’ha definita brutta.

>> Una macchina per l’autodiagnosi del tumore al seno: l’invenzione della giovane ricercatrice

Melissa Blake

Melissa Blake

Melissa ha 39 anni ha una laurea in giornalismo ed da poco ha aperto il suo Blog: So About What I Said. La ragazza purtroppo è nata con una patologia molto rara, la sindrome di Freeman-Sheldon, definita anche sindrome della ‘faccia da fischiatore’, che causa anomalie ossee. Quindi la Blake fin da piccola si è dovuta sottoporre a molti interventi delicati per aumentare la mobilità. Nonostante questo Melissa è sulla sedia a rotelle perchè non ha acquisito del tutto la capacità di caminare. Pensare che già cosi la vita di una persona o semplicemente di una ragazza non è stata cosi semplice. Ma non basta. Essì perchè a tutte le disabilita fisiche si aggiungono le critiche dal popolo social. Cattivo e senza alcuna pietà definiscono Melissa ‘un orrore’ e sotto i suoi dolcissimi selfie si permettono di scrivere che non dovrebbe postare queste foto perché sono orribili.

Melissa Blake

Melissa X Tommy Hilfiger: Modella per un giorno

La rivincita di melissa parte proprio da qui. Dalla voglia di riscatto nasce l’idea di iscriversi all’università. Consegue la laurea in Giornalismo e dopo poco apre il suo personalissimo Blog So About What I Said. Melissa in poco tempo diventa il simbolo della normalizzazione della disabilità. Il suo obiettivo è quello di essere vista come un ‘comune’ essere umano e non come una donna disabile ed è sicura del fatto che i pregiudizi e le crudeltà non avranno mai la meglio sull’amore. Ultima ma, non per importanza, è la sua partecipazione ad una sfilata di alta moda. Ebbene si Melissa Blake è stata a tutti gli effetti una modella di Tommy Hilfiger durante la New York The Runway of Dreams Foundation. Per celebrare l’inclusività, sono stati 25 modelli disabili a presentare le nuove linee di abbigliamento adattivo firmate da marchi come Tommy Hilfiger, dando prova del fatto che la moda si sta aprendo sempre di più alle diversità. Melissa ha sfilato in sedia a rotelle con jeans e pelliccia dimostrando le che moda è per tutti. Dopo la sfilata Melissa ha dichiarato su Instagram: «Non riesco ancora a credere di aver fatto la modella alla New York Fashion Week e di aver indossato questo fantastico completo di @zapposadaptive !! Grazie a The Runway of Dreams per aver mostrato che l’inclusione della disabilità è l’ultimo traguardo della moda ed è sempre in tendenza». >> tutte le news di Urbanpost

 

Anna Tatangelo

Anna Tatangelo Instagram, la gaffe esilarante del figlio Andrea: che imbarazzo!

Rimini, incendio nella notte in un residence: morta 37enne, si era rifugiata in bagno