in

Mes, Palazzo Chigi tuona: «Mai chieste reti unificate per conferenza stampa Conte», Mentana dissente

Coronavirus, Palazzo Chigi comunicato ufficiale oggi, 13 aprile 2020: non si placano le polemiche scaturite dopo le parole di Giuseppe Conte durante la sua conferenza stampa avvenuta poche sere fa. La puntualizzazione arrivata oggi pomeriggio si riferisce alle parole del Premier sulle fake news sul Mes che circolavano da giorni.

Palazzo Chigi precisa: «Non c’è stata alcuna Conferenza Stampa a reti unificate»

Il 10 aprile scorso il premier Conte «come ogni volta» in conferenza stampa «ha illustrato i provvedimenti adottati, ha spiegato e chiarito i fatti più rilevanti e ha risposto a tutte le domande dei giornalisti, tanto sull’emergenza Coronavirus quanto sul Mes. Nell’occasione ha smentito vere e proprie fake news che rischiavano di alimentare divisioni nel Paese e di danneggiarlo, compromettendo il “senso di comunità”, fondamentale soprattutto in questa fase di emergenza». Il fatto che Conte avesse addebitato a Matteo Salvini e Giorgia Meloni la responsabilità delle succitate infondate notizie – «Il Mes esiste dal 2012, non è stato istituito ieri o attivato la scorsa notte come falsamente e irresponsabilmente è stato dichiarato da Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Questo governo non lavora col favore delle tenebre: guarda in faccia gli italiani e parla con chiarezza» – aveva scatenato un vero e proprio putiferio e la reazione immediata a mezzo social dei diretti interessati, che avevano bollato l’Esecutivo Conte quale “regime totalitario” che li ha attaccati «senza possibilità di replica e senza contraddittorio».

ENRICO MENTANA POLEMICA MES

Conte attacca Meloni e Salvini, Enrico Mentana dissente

Quest’oggi Palazzo Chigi ha poi aggiunto che «Tutti gli interventi del presidente del Consiglio si sono sempre svolti secondo le consuete modalità e, in particolare, nella forma di conferenze stampa, salvo qualche rara eccezione». Così la nota dell’ufficio stampa della presidenza del Consiglio «alla luce del dibattito che sistematicamente si crea intorno alle conferenze stampa del Presidente del Consiglio». Le polemiche seguite alla conferenza stampa indetta dal Premier Conte per rendere edotti gli italiani circa le nuove disposizioni adottate nel nuovo Dpcm del 10 aprile scorso, erano state alimentate anche dalle parole pronunciate dal giornalista Enrico Mentana che, in veste di direttore del Tg di La7, aveva dichiarato in merito: «Se l’avessimo saputo non avremmo mandato in onda quella parte di conferenza stampa». Ed anche oggi, nel leggere in diretta alle 18:05 per dovere di cronaca la nota stampa di Palazzo Chigi, Mentana ne ha preso le distanze ribadendo invece che la conferenza di Conte è andata in onda a reti unificate e che siffatto comunicato odierno è stato un modo per volere “l’ultima parola” a tutti i costi sulla vicenda.

Coronavirus dati 13 aprile 2020

Coronavirus dati 13 aprile 2020: +1.363 nuovi positivi, i guariti superano quota 35mila

morta patricia millardet

Morta Patricia Millardet, l’incorruttibile giudice Silvia Conti de “La piovra”