in

Blitz a Milano, migranti clandestini e traffico di essere umani: dieci arresti

Milano, maxi operazione: immigrazione clandestina e traffico di esseri umani – Dieci arresti nel capoluogo lombardo durante un blitz della Polizia nell’ambito di un’indagine svolta nei confronti di cittadini stranieri appartenenti a due distinte associazioni per delinquere. Le ordinanze di custodia cautelare in carcere sono state emesse nei confronti di sei camerunesi e quattro afghani. Per gli inquirenti gestivano gli spostamenti illegali di migranti dall’Africa e dall’Afghanistan all’Europa.

leggi anche l’articolo —> Torino, incendio in un palazzo di via Pietro Micca: inquilini costretti a lasciare le case

milano blitz migranti

Blitz a Milano, migranti clandestini e traffico di essere umani: dieci arresti

Dieci arresti a Milano stamani, sabato 12 febbraio 2022. Grazie ad una complessa azione investigativa, che ha previsto anche intercettazioni, analisi dei dati di traffico telefonico riferiti ai soggetti indagati, gli agenti hanno potuto ricostruire cosa stesse accadendo. Hanno documentato così i legami associativi di alcuni individui presenti sul territorio milanese, di nazionalità camerunese e afghana. Questi appartenevano cellule specializzate nel trasferimento terrestre dei migranti provenienti, in particolare, dalla zona centrale dell’Africa o dall’Afghanistan.

blitz milano

Guadagnavano cifre da capogiro

L’attività investigativa, come riferisce l’«Ansa», ha evidenziato come gli stessi, in ingresso e/o in uscita dal territorio nazionale verso l’Europa, fossero diretti in particolare modo verso la Francia e altri Paesi di lingua francofona. Tutto aggirando le regole vigenti sulla mobilità degli stranieri. Le forze dell’ordine sono stati in grado di avere un quadro completo di ben 29 viaggi: le modalità di trasporto, la ricezione delle richieste dei vari migranti, fino all’attraversamento della frontiera. Addirittura risulta che gli indagati abbiano operato nel tempo per individuare gli appartamenti da affittare per poi ospitare i clandestini in attesa della partenza. Gli stessi studiavano i tragitti più idonei per evitare possibili controlli delle forze dell’ordine. Ed erano sempre loro ad attivarsi per recuperare documenti di identità validi per l’espatrio da consegnare ai clandestini. Ne hanno tratto guadagni importanti: «TgCom24» parla di circa 500 euro per ciascun passaggio oltreconfine. Leggi anche l’articolo —> Incendio a None, in fiamme mezzi della ditta di autotrasporti Speed: alta colonna di fumo

Seguici sul nostro canale Telegram

Covid oggi 1.265 in terapia intensiva, 334 decessi e 67mila nuovi casi: il bollettino

praia a mare incidente

Tragedia a Praia a Mare, auto finisce contro un albero: la vittima aveva solo 25 anni