in

Miracolo di Natale ad Avellino: neonato abbandonato dopo il parto trova una famiglia

Avellino: neonato abbandonato in ospedale, una giovane coppia lo adotta. E’ successo ad Ariano Irpino, ad Avellino, nella notte di Natale. La madre naturale del bambino ha partorito in ospedale, ma non lo ha voluto riconoscere e lo ha lasciato nel Nido dell’ospedale. Un piccolo miracolo di Natale per il neonato e per una coppia senza figli, che nel giro di 24 ore ha potuto adottare temporaneamente il piccolo.

>> Adele, tra i primi vaccinati contro il Coronavirus: “Spero di essere d’esempio”

NEONATO ABBANDONATO

Neonato abbandonato ad Ariano Irpino, Avellino

Si tratta di “parto in anonimato” e, nonostante non sia frequente, è una possibilità prevista dalla legge. La madre può decidere di non riconoscere il bambino e di lasciarlo in ospedale. In tal modo il neonato riceve assistenza sanitaria ma anche tutela giuridica, nella stessa misura della partoriente. Infatti alla donna è garantito l’anonimato: sull’atto di nascita del bimbo viene scritto “Nato da donna che non consente di essere nominata”. La procedura prevede anche un supporto psicologico da parte del personale ospedaliero, per accertarsi che la donna prenda la decisione in modo cosciente.

Il bambino è stato quindi affidato al Nido dell’ospedale, il Sant’Ottone Frangipane. Da subito è scattata una silenziosa gara di solidarietà. Il direttore sanitario del nido Angelo Fileri lo ha raccontato al quotidiano locale Ottopagine. “Il neonato è stato subito accolto amorevolmente, accudito costantemente. E’ scattata subito una grande gara di solidarietà silenziosa. Qualcuno gli ha regalato dei vestitini, qualcun altro un cappellino. Tanti i gesti d’affetto che si sono concentrati sul bambino”.

avellino neonato abbandonato

L’affido temporaneo

Il bambino non è rimasto solo a lungo: la sua nuova famiglia, una coppia senza figli, è corsa all’ospedale il giorno di Natale per sbrigare le pratiche dell’affido (temporaneo) e portarlo a casa con loro. Solitamente questa situazione di affido dura otto mesi, periodo in seguito al quale il neonato dovrà essere riaffidato ai genitori o essere dichiarato come “adottabile” da parte del Tribunale dei Minori. Per quanto drammatica possa essere stata la scelta della madre di abbandonare il figlioletto, il piccolo miracolo di Natale commuove. “Quando il piccolo che già era diventato la “mascotte” del Frangipane se n’è andato via dal Nido dall’ospedale, sulla carrozzina della giovane coppia, c’è stato chi non è riuscito a trattenere le lacrime”, ha raccontato Angelo Fileri. >> Tutte le news

groenlandia

Esploratore italiano “prigioniero” in Groenlandia: «Io costretto a mangiare cibo scaduto»

Vax Day, l’attesa è finita: è iniziata la campagna di vaccinazione anti Covid