in

Navalny, sciopero della fame in prigione, la portavoce: “Sta morendo”

Alexey Navalny ultime notizie.Alexey Navalny sta morendo, è una questione di giorni”, ha scritto su Twitter la portavoce del dissidente russo, Kira Yarmish. Navalny si trova in colonia penale a duecento chilometri da Mosca e ha intrapreso uno sciopero della fame per protestare le sue pessime condizioni di incarcerazione. I medici chiedono urgentemente di vederlo: “E’ a rischio infarto”.

Navalny avvelenato

Ultime notizi Alexey Navalny

Le condizioni di salute di Alexey Navalny sono deteriorate progressivamente da quando l’oppositore di Putin è rinchiuso nella colonia penale russa. Egli è condannato a 2 anni e 5 mesi per violazione della libertà vigilata. “La gente di solito evita la parola ‘morire’. Ma ora Alexey sta morendo. Nelle sue condizioni, è una questione di giorni”. Così ha scritto su Twitter Kira Yarmish, la portavoce di Navalny. Infatti Navalny ha smesso di mangiare il 31 marzo per protestare le condizioni in cui è detenuto, accusando l’amministrazione carceraria di negargli l’accesso a un medico e alle medicine, necessarie perché soffre di una doppia ernia discale. Navalny accusa costanti dolori alla schiena e perdita della sensibilità alle gambe e alle braccia. Ha inoltre tosse e febbre alta.

La sua dottoressa personale, Anastassia Vassilieva, e altri tre medici, tra cui un cardiologo, hanno richiesto di visitare subito Navalny, inviando una lettera ai servizi carcerari russi pubblicata oggi sull’account Twitter della Vassilieva. A parere del medico, il livello di concentrazione di potassio nel sangue di Navalny ha raggiunto un livello “critico”, “il che significa che possono verificarsi una compromissione della funzione renale e gravi problemi del ritmo cardiaco, che possono sopraggiungere da un minuto all’altro”. “Un paziente con un tale livello di potassio dovrebbe essere ricoverato in terapia intensiva, perché l’aritmia che può risultare fatale può svilupparsi in qualsiasi momento”, ha aggiunto su Fb il cardiologo Iarolav Achikhmine.

ARTICOLO | Tensione alle stelle tra Usa e Russia: Biden definisce Putin un assassino

Sono circa 70 gli artisti e scrittori da tutto il mondo che hanno firmato un appello rivolto a Vladimir Putin, affinché cure mediche urgenti vengano prestate all’oppositore Alexei Navalny. Tra i firmatari i premi Nobel per la Letteratura Svetlana Alexievitch e Salman Rushdie, J.M. Coetzee, Jude Law, Vanessa Redgrave, J.K. Rowling, Arundhati Roy. L’appello a Putin è stato pubblicato sul quotidiano francese Le Monde>> Tutte le news di UrbanPost

no vax milano

No Vax, in centinaia senza mascherina in piazza Duomo a Milano

figliuolo piano vaccini

Esclusiva “Report”: i contratti ‘segreti’ per i vaccini Pfizer e Moderna