in

Incubo terrorismo in Francia: a Nizza donna decapitata nella cattedrale di Notre-Dame

Nizza attentato oggi nella cattedrale. Tre morti e diversi feriti. E’ il bilancio, ancora parziale, di un attacco compiuto questa mattina nella zona della chiesa di Notre-Dame a Nizza. La polizia ha arrestato il responsabile – armato di coltello – e una squadra di artificieri si è recata sul posto. Il ministro dell’Interno, Gérard Darmanin ha annunciato su Twitter che sta presiedendo una riunione di crisi al ministero dell’Interno dopo aver parlato con il sindaco della città, Christian Estrosi, che si è recato sul luogo dell’attacco. Una delle due vittime sarebbe stata decapitata all’interno della cattedrale di Notre-Dame: si tratterebbe di una donna. (segue dopo la foto)

Nizza attentato oggi

I media francesi parlano di almeno tre morti nell’attacco terroristico a Nizza. L’autore dell’attentato compiuto questa mattina a Notre Dame, nella città della Costa Azzurra, è stato arrestato dalle forze dell’ordine. E’ stato ferito ed è ora ricoverato in ospedale.

L’attacco è avvenuto all’interno della chiesa di Notre-Dame di Nizza, ha reso noto il deputato Eric Ciotti, in un tweet. La chiesa si trova in pieno centro. L’assalitore avrebbe tentato di nascondersi nei bagni della cattedrale, ma lì sarebbe stato raggiunto dagli agenti della Police Nationale ed arrestato dopo essere stato ferito. Il Premier francese Jean Castex ha lasciato precipitosamente l’Assemblea nazionale, dove avrebbe dovuto presentare le nuove misure introdotte per fare fronte all’epidemia di coronavirus.

Castex parteciperà alla riunione di crisi organizzata al ministero degli Interni dal ministro Gerald Darmarin in seguito all’attacco di Nizza. L’antiterrorismo ha aperto un’indagine per “omicidio e tentato omicidio”. L’attacco arriva mentre la Francia è ancora sotto choc per la decapitazione, avvenuta all’inizio di questo mese, dell’insegnante di scuola media francese Samuel Paty da parte di un uomo di origine cecena. >> Le breaking news

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

Merkel

Lockdown in Germania, cosa succederà dal 2 novembre

Alberto Zangrillo

Covid, Zangrillo: «Italia sta reagendo in modo positivo. Dobbiamo essere tranquilli»