in

Patrizia Caselli a “Oggi è un altro giorno”: «Il mio amore per Bettino Craxi è stato autentico»

Ospite della puntata odierna di «Oggi è un altro giorno» Patrizia Caselli, che ha ripercorso la sua carriera, ma svelato qualcosa anche del suo privato. A Serena Bortone la 60enne ha parlato della relazione con Walter Chiari, ma anche di quella chiacchierata con Bettino Craxi. Un argomento delicato quest’ultimo, che lei non aveva mai affrontato prima d’ora in un’intervista tv. Della sua storia con l’ex presidente del Consiglio si trova traccia solo in un libro di Bruno Vespa, “L’amore e il potere”, del 2007, che aveva avuto il privilegio di avere un colloquio con lei.

leggi anche l’articolo —> Chi sono i figli di Andreotti, ecco che padre è stato: dalla “giacca da pervertito” alle “Rossana”

patrizia caselli

Patrizia Caselli a “Oggi è un altro giorno”: «Il mio amore per Bettino Craxi è stato autentico»

Patrizia Caselli è stata al fianco di Bettino Craxi per un decennio. Quando si sono conosciuti lei lavorava a teatro, lui era già premier. «Io vengo convocata nel suo ufficio perché Anna Craxi, la moglie, riceve una lettera anonima in cui si diceva che fossimo amanti. La lettera in realtà era tutt’altro che anonima si pensava fosse stata scritta da Walter Chiari con cui non stavo più. Bettino mi chiese di parlare con Walter per sedare queste voci. Così ci siamo conosciuti. Capendo il mio disagio Craxi disse che ci avrebbe pensato lui», ha riferito lei. La relazione sarebbe partita sul serio qualche tempo dopo, sul finire degli anni Novanta. «Di lui mi colpì il fatto che sembrava essere sempre appartenuto alla mia storia, era come una persona ritrovata», ha detto la Caselli. Tra loro anche la giusta dose di gelosia. Serena Bortone ha chiesto all’ospite se avesse visto il film Hammamet con Favino: «No. Non ho voluto Ci sono luoghi che io frequento ancora e sono ricordi molto privati. Io e Bettino abbiamo condiviso un bel destino ad Hammamet, io sono stata diversi anni lì, da quando si è trasferito alla sua morte e poi sono rimasta anche dopo».

patrizia caselli Craxi

«Anna sapeva di me, come i figli. Credo che tutti abbiamo avuto molta attenzione»

Patrizia Caselli ha scelto di seguire Craxi ad Hammamet: «Il sentimento era autentico, non avrei potuto fare altro. Io avevo il mio lavoro, ma ho rifiutato tutto». E ancora: «Anna sapeva di me, come i figli. Credo che tutti abbiamo avuto molta attenzione. Abbiamo voluto tutti bene allo stesso uomo, ma con Anna non mi sono mai vista. Eravamo tutti intorno allo stesso uomo che amavamo per farlo sentire amato e in una dimensuone di famiglia. Io penso che questo lo abbia capito più la moglie dei figli». Non ha mai chiesto a Craxi di lasciare la moglie per lei: «Lui era una persona fantastica ma anche molto ingombrante, quando tornava da Anna a me stava anche bene, non va beatificato, una convivenza h 24 mi avrebbe vampirizzato». Leggi anche l’articolo —> Bettino Craxi, parla l’ultima amante Patrizia Caselli: «Per amore suo ho perso tutto»

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Giorgia Sartori morta nell'incidente a Zambana: schianto auto contro tir

Trento, tragedia sull’asfalto, morta 49enne Giorgia: frontale auto contro tir

Serie A decima giornata probabili formazioni

Serie A, decima giornata turno infrasettimanale: le probabili formazioni