in

Roma, 12 arresti per il corteo “no green pass”: ci sono anche i vertici di Forza Nuova

Roma arresti corteo no green pass. Nel corso della notte sono state fermate 12 persone coinvolte negli scontri di ieri, sabato 9 ottobre 2021, durante la manifestazione dei no green pass che si è svolta a Roma. Fra gli arrestati ci sono anche esponenti al vertice di Forza Nuova. (Continua a leggere dopo la foto)

roma arresti corteo no green pass

Il corteo no green pass che nel tardo pomeriggio e serata di ieri ha attraversato il centro di Roma, era infiltrato da elementi estremisti, poi individuati dalla Digos come esponenti del movimento politico di estrema destra Forza Nuova. Una parte dei manifestanti ha anche tentato di prendere d’assalto la sede nazionale Cgil, in corso d’Italia, riuscendo anche ad entrare per alcuni istanti nei locali del sindacato. Fra gli arrestati ci sono i vertici di Forza Nuova e leader neofascisti Roberto Fiore e Giuliano Castellino, rispettivamente leader nazionale e leader romano. Castellino era già stato fermato e portato in questura nella serata di sabato. Lo rende noto la questura.

Roma arresti corteo no green pass, l’assalto alla sede nazionale Cgil

Stamattina, davanti alla sede nazionale Cgil a Roma, al Corso d’Italia 25, è stata convocata d’urgenza un’assemblea generale in seguito all’assalto avvenuto ieri da parte di un gruppo di manifestanti di Forza Nuova e del movimento no vax, che sono entrati nei locali del sindacato.

Si sono presentati per esprimere il loro sostegno Luciana Castellina, personaggio storico della sinistra, Laura Boldrini, ex presidente della Camera, Stefano Fassina, deputato Leu, Ettore Rosato di Italia Viva, Teresa Bellanova, ex ministra delle Politiche agricole, il parlamentare Ferdinando Casini e il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Nella serata di ieri era arrivata la telefonata del presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Maurizio Landini, per esprimere solidarietà e vicinanza del capo dello Stato dopo l’assalto alla sede nazionale.

“Se qualcuno ha pensato di intimidirci, di metterci paura e farci stare zitti deve sapere che Cgil ha sconfitto il fascismo in questo paese e riconquistato la democrazia. Non ci fanno paura e non ci fermeremo. Non solo non vogliamo guardare indietro ma vogliamo andare avanti e ricostruire questo paese”, ha dichiarato il segretario generale della Cgil Maurizio Landini.

Fiano (PD): “Mozione alla Camera, il governo sciolga Forza Nuova”

“Basta violenza dei gruppi neofascisti. L’assalto fascista di ieri alla sede nazionale della CGIL non è che la goccia che fa traboccare il vaso. Forza Nuova è un movimento dichiaratamente fascista, in questi anni sempre alla guida dei peggiori risvolti violenti delle manifestazioni di piazza, i cui dirigenti pluripregiudicati si fanno beffe dello Stato e della Legge contravvenendo alle restrizioni a cui dovrebbero essere sottoposti, come ieri il loro responsabile di Roma, Giuliano Castellino”. Lo dice Emanuele Fiano, deputato del Pd.

“Domani stesso presenteremo, alla Camera, come Partito Democratico, una mozione urgente che chiede al governo lo scioglimento di Forza Nuova e degli altri movimenti dichiaratamente fascisti per decreto, ai sensi della Legge Scelba. Non è più possibile tollerare questo insulto continuo ai valori democratici della Costituzione. Queste violenze non possono passare sotto silenzio”, aggiunge Fiano.

Seguici sul nostro canale Telegram

Covid bollettino 8 ottobre 2021

Covid oggi 2.748 nuovi casi e 30 morti, ancora 85mila gli italiani positivi al virus

Roma, pronto soccorso dell’Umberto I assaltato dopo corteo no green pass: 4 feriti