in

Santo Domingo, morta una donna Italiana: è stata trovata in un frigorifero

Santo Domingo, morta una donna Italiana: è stata uccisa e l’hanno ritrovata in un frigorifero. La vittima era Claudia Lepore, 59 anni originaria di Carpi, in provincia di Modena. La donna da dieci anni viveva in Repubblica Dominicana con la sua amica di ModenaIlaria Benati. Le condizioni del cadavere erano terrificanti, infatti Claudia prima di essere uccisa è stata anche violentata.

>> Sfida estrema su Tik Tok: a Palermo bimba si lega una cintura al collo, è grave

Claudia Lepore donna uccisa a Santo Domingo

Santo Domingo, morta una donna Italiana

Claudia Lepore si era trasferita da Carpi a Santo Domingo dieci anni fa, con la sua amica di Modena Ilaria Benati. Purtroppo la vita di Claudia si è interrotta brutalmente pochi giorni fa. Il cadavere è stato trovato nella sua abitazione nella zona residenziale di Bavaro, vicino alle spiagge di Punta Cana. Le cause della morte non sono ancora state accertate ma si pensa ad un decesso provocato da assideramento, solo l’autopsia potrà confermare la tesi. La compagna e collega di Claudia, Ilaria, è stata la prima ad allertare le autorità avvertendole della sua scomparsa. Le due donne nel 2009 avevano avviato un bed and breakfast nel paradiso tropicale. La donna, modenese, è al centro delle indagini della polizia locale così come un’altro italiano, Jacopo Capasso chiamato El Chino. Quest’ultimo è un immobiliarista a Bavaro e ad Antonio Lantigua ed è considerato l’autore materiale dell’omicidio.

El Chino, reo confesso, è già in carcere. Il movente sarebbe riconducibile a motivi economici.

Claudia Lepore donna uccisa a Santo Domingo

Claudia Lepore è la vittima

La notizia si è sparsa velocemente in tutta la Repubblica Dominicana. Diario Libre, un quotidiano del posto ha dichiarato: «Una donna di nazionalità italiana è stata trovata morta all’interno di un frigorifero nella sua casa a Punta Cana. Si tratta di Claudia Lepore, italiana, ma residente nel Paese. Le autorità non hanno specificato se la donna sia stata uccisa o rinchiusa viva nel frigorifero la cui apertura risultava bloccata da una scala. Il corpo della straniera è stato inviato all’Istituto nazionale di scienze forensi (Inacif) a San Pedro de Macorís, per la consulenza legale». Da quanto appreso dunque Claudia Lepore è stata rivenuta dalla polizia già morta, imbavagliata, legata e bloccata in un frigorifero. Poche ore prima la denuncia di scomparsa da parte della sua amica e collega Ilaria Benati. Il corpo di Claudia era nel frigo da tre giorni.

Secondo il giornale online Bavarodigital.net il colpevole è già stato preso e afferma: «Antonio Lantigua, 46 anni, si sarebbe consegnato alla polizia ieri e sarebbe stato presumibilmente assunto per commettere il sanguinoso atto». L’omicida avrebbe dochiatao: «L’ho uccisa per 200mila pesos».

>> tutte le news di Urbanpost 

 

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Written by Ilaria Di Pasqua

È giusto dare spazio in tv ad un imputato? Intervista a Selvaggia Lucarelli, sotto accusa per l’incontro con Antonio Ciontoli

Variante inglese Covid letalità

«La variante inglese del Covid è ancora più letale»: l’allarme degli scienziati britannici