in

Shock Mount: punto d’appoggio sicuro della sospensione

Nelle sospensioni delle auto moderne ci sono dispositivi di smorzamento: ammortizzatori. Nella parte inferiore poggiano su parti di sospensione, e nella parte superiore, su un apposito supporto integrato nel telaio o nella scocca. Leggi i supporti dell’ammortizzatore, il loro scopo, il dispositivo, i possibili malfunzionamenti e la sostituzione nell’articolo.

Scopo dei supporti dell’ammortizzatore

La maggior parte delle auto moderne, sia autovetture che autocarri, utilizza sospensioni che contengono componenti per smorzare le vibrazioni (smorzatori). Solitamente gli ammortizzatori (idraulici, a gas o combinati) fungono da elementi di smorzamento. Nelle autovetture possono essere inseriti nelle sospensioni anteriori e posteriori; nei camion gli ammortizzatori sono solitamente presenti solo nella sospensione anteriore.

L’ammortizzatore è progettato in modo tale da richiedere due punti di appoggio: quello inferiore, direttamente sulle parti della sospensione (sulle leve, snodo di sterzo, trave asse, ecc.), e quello superiore, sul telaio o corpo. Il punto di appoggio superiore dell’ammortizzatore crea alcuni problemi, in quanto può vanificare tutti gli accorgimenti presi per disaccoppiare la sospensione e la carrozzeria (telaio). Del resto, una delle funzioni della sospensione è proprio quella di impedire la trasmissione di vibrazioni indesiderate dalla strada al telaio o alla carrozzeria. E se l’ammortizzatore è semplicemente avvitato rigidamente al corpo, allora non avrà molto senso.

Pertanto, l’installazione dell’ammortizzatore viene eseguita tramite appositi supporti, che a loro volta sono dotati di determinate proprietà di smorzamento e forniscono il disaccoppiamento delle parti della sospensione e della carrozzeria (telaio). Diversi tipi di parti di vari modelli possono fungere da supporto superiore.

Tipici malfunzionamenti e sostituzione dei supporti degli ammortizzatori

Il supporto dell’ammortizzatore è una parte poco appariscente e, in caso di normale funzionamento, non attira in alcun modo l’attenzione. Tuttavia, ha un effetto notevole sulle caratteristiche delle sospensioni e dello sterzo dell’auto. In particolare, il supporto di alta qualità riduce il rumore delle sospensioni, ne garantisce il corretto funzionamento e rende anche più confortevole lo sterzo: tutto ciò è assicurato dall’assenza di gioco, vibrazioni e battiti.

Tuttavia, nel tempo, il supporto si rompe, il cuscino in gomma può delaminarsi e staccare le custodie metalliche: tutto ciò porta alla comparsa di un tonfo caratteristico durante la guida su dossi della strada e compromette anche le prestazioni delle sospensioni e dello sterzo. Ciò riduce la risorsa dell’ammortizzatore e di altre parti della sospensione. Il guasto del cuscinetto o l’usura delle boccole metalliche che tengono l’asta dell’ammortizzatore influiscono negativamente.

Se c’è un tonfo sordo da sotto il cofano o il bagagliaio quando si guida su dossi della strada, è necessario ispezionare i supporti dell’ammortizzatore. I cuscinetti usurati, deformati o rotti devono essere sostituiti. A volte ha senso cambiare i supporti prima della comparsa di segni evidenti della loro rottura: è meglio farlo contemporaneamente quando si sostituiscono gli ammortizzatori.

Lo smontaggio del supporto superiore dell’ammortizzatore in diverse auto è approssimativamente lo stesso. Per fare ciò, svitare l’ammortizzatore nel punto di attacco inferiore, quindi svitare i dadi che fissano il supporto alla scocca e rimuovere il gruppo cremagliera con il supporto. Successivamente, usando una cravatta speciale, è necessario stringere le spire della molla: si allontaneranno dal supporto e lo rilasceranno. Quindi è necessario svitare il dado dello stelo e rimuovere il supporto. L’installazione di un nuovo supporto viene eseguita nell’ordine inverso.

I supporti dell’ammortizzatore hanno una lunga durata e non richiedono alcuna manutenzione particolare. E la tempestiva sostituzione di un cuscinetto usurato garantisce l’affidabilità e la sicurezza del carrello e dell’intero veicolo.

Segni di un malfunzionamento del supporto dell’ammortizzatore

Come con la maggior parte degli altri difetti, ci sono diversi segni rivelatori che indicano un fermo rotto. Quindi, se il tuo cliente si lamenta di uno qualsiasi dei seguenti sintomi, il supporto del montante superiore potrebbe essere difettoso:

  • Rumori estranei nel sistema di sterzo e sospensione, ad es. tintinnio durante la guida su dossi o scricchiolii durante le manovre a bassa velocità.
  • Usura prematura e/o irregolare dei pneumatici
  • Usura accelerata dell’ammortizzatore
  • vibrazioni eccessive
  • Disallineamento ruota/pneumatico
  • Cattivo ritorno del timone

Oltre a identificare questi segni comuni, un’ispezione visiva approfondita aiuterà a determinare l’entità dell’usura o del danneggiamento dei cuscinetti. Cerca eventuali segni di corrosione, elementi in gomma incrinati o strappati, separazione dal metallo e gioco eccessivo dei montanti. Controlla anche il perno di articolazione e assicurati che il volante giri in modo fluido e libero.

Quando dovrebbero essere sostituiti?

I supporti dei montanti superiori devono essere controllati regolarmente e, se necessario, sostituiti a coppie sul lato sinistro e destro non appena possibile, sebbene questo non sia nell’elenco dei lavori programmati. Oltre a influire sulla risposta dello sterzo e sul comfort del conducente, i supporti degli ammortizzatori superiori usurati o danneggiati possono influire su altre parti del sistema di sterzo e sospensione, come ammortizzatori e pneumatici, causando un’usura più rapida, causando costi inutili per il proprietario dell’auto.

Inoltre, poiché i supporti superiori sono economici, ha senso installare nuovi supporti durante la lunga procedura di sostituzione dei montanti. Ciò ti eviterà di dover fare lo stesso lavoro due volte, poiché nella maggior parte dei casi dovrai rimuovere il puntone e decomprimere la molla.

Perché sostituire i supporti in coppia?

Poiché i supporti del montante superiore in genere percorrono lo stesso numero di miglia nelle stesse condizioni stradali, è possibile che se il montante su un lato è usurato, l’altro lato si usuri allo stesso modo. Pertanto, si consiglia di sostituirli in coppia, a sinistra e a destra. Di conseguenza, la loro efficienza sarà distribuita uniformemente sull’asse, il che garantirà un’altezza di marcia uniforme e una maneggevolezza reattiva. Lo squilibrio su entrambi i lati può influenzare sia il telaio del veicolo che il movimento delle ruote, degradando in definitiva la manovrabilità del veicolo.

Informazioni sul supporto e sul cuscinetto dell’ammortizzatore tratte da autoparti.it
Informazioni sulla sostituzione del supporto e del cuscinetto dell’ammortizzatore tratte da sicurauto.it

Seguici sul nostro canale Telegram

Come arrivare a Fiumicino con i mezzi pubblici o in auto

Bollette gas ottobre 2022

Bollette del gas, aumenti fino al 120% in attesa di nuove misure