in

Shopper personalizzate: gli accessori migliori per promuovere un brand

Le shopper personalizzate sono prodotti ideali per far conoscere un marchio e aumentare la sua visibilità. Declinate in tante versioni differenti, consentono di raggiungere obiettivi importanti dal punto di vista del marketing. Basti pensare, per esempio, alle buste in carta personalizzate, perfette per le aziende e per i negozi che hanno un approccio green nei confronti dei consumatori: si tratta di prodotti che mettono a disposizione una vasta gamma di opportunità in termini di personalizzazione, anche perché sono molteplici le tecniche di stampa a cui si può ricorrere per ottenere l’effetto voluto.

Le buste personalizzate in carta

Tra gli aspetti che si possono customizzare ci sono la lunghezza dei manici e le dimensioni stesse della busta, oltre alla personalizzazione grafica: tutti dettagli che sono modificabili a seconda delle necessità e delle richieste della clientela. Sono in modo particolare i negozi di abbigliamento e quelli alimentari ad adoperare le buste in carta personalizzate, che comunque trovano riscontri positivi anche quando sono usate dai punti vendita del settore cosmetico. In generale, qualunque marchio green può fare riferimento a una soluzione di questo tipo, visto che la carta è un materiale che può essere interamente riciclato. È evidente, pertanto, che la scelta del materiale non può essere casuale, ma deve essere in linea con la mission che le aziende si propongono di perseguire.

I vantaggi offerti dalle shopper personalizzate

Le shopper personalizzate contribuiscono a consolidare l’identità di un marchio nell’immaginario dei clienti. Qualunque business che presti la massima attenzione all’ecosostenibilità e metta tale valore come punto di riferimento della propria filosofia aziendale deve tenere conto dei benefici offerti dalle buste di carta. È ovvio, comunque, che la scelta della shopper migliore deve essere ponderata in funzione del settore di riferimento e degli obiettivi che ci si propone di raggiungere. Le shopper senza manici sono molto apprezzare dai clienti del settore luxury e nel campo della cosmetica, per esempio: sono paragonabili a una pochette o a una borsa clutch, in base al formato, e al tempo stesso rappresentano a tutti gli effetti un accessorio di moda.

Shopper e sostenibilità

Le shopper in carta personalizzate, come anche quelle in tessuto, rappresentano una opzione sostenibile. Scegliere di promuovere il proprio brand con buste in plastica sarebbe veramente una pessima scelta a livello di immagine, è risaputo quanto la plastica stia danneggiando gli ecosistemi e quanta incidenza negativa abbia sull’ambiente. Un’altra opzione ecosostenibile è il cotone organico, ma si possono anche combinare elementi come il sughero, le fibre di bambù e acido polilattico.

Le shopper bag di colore nero

Il colore è un aspetto che deve essere preso in considerazione con la massima attenzione. Se si opta per il nero, per esempio, è bene essere consci del fatto che si tratta di una tinta che può assumere varie connotazioni semantiche nel campo della comunicazione, per esempio in relazione alla sfera del benessere e del lusso; lo stesso si può dire per il rosso, l’oro e il viola, a loro volta tonalità scure e vibranti. Sono tutte nuance che comunicano al consumatore una piacevole impressione di pregio e di eleganza che non rimane circoscritta alla shopper ma si trasmette anche al prodotto e al marchio. Se poi si punta sulla carta imitlin o su un altro materiale di pregio, si ottiene un risultato ancora più orientato verso la raffinatezza. A tale scopo, per la finitura del logo si potrebbe ricorrere alla tecnica di stampa a caldo con una colorazione oro.

Le soluzioni di Gift Campaign

Un vasto assortimento di shopper personalizzabili viene messo a disposizione da Gift Campaign, il cui e-commerce propone una ricca gamma di gadget aziendali pubblicitari. Questa realtà intende rivoluzionare le modalità attraverso le quali le imprese (ma anche i privati) selezionano e comprano i prodotti personalizzati destinati a essere distribuiti per ragioni di marketing. I tanti portali specializzati riconducibili a Gift Campaign consentono di scoprire una collezione di articoli differenziati e categorizzati, al fine di rendere la scelta semplice e al tempo stesso vincente. In fase di preventivo viene visualizzato un campione virtuale del gadget, che mostra un’anteprima del risultato che si otterrà.

Perché scegliere le borse come gadget promozionali

Tramite le shopper bag personalizzate qualunque brand ha la possibilità non solo di farsi conoscere, ma anche di distinguersi rispetto alla concorrenza. Customizzare una shopper vuol dire mettere un tocco in più che consente a un marchio di differenziarsi dai competitor. A fare la differenza sono i dettagli, ma qualunque shopper personalizzata di qualità è in grado di manifestare la value proposition di un’impresa in modo univoco e chiaro. È un accessorio ideale per promuovere i valori aziendali in virtù di due risorse preziose come la tecnologia e la creatività. Vale la pena di privilegiare un lettering unico e a sua volta personalizzato, ma si può anche pensare di sfruttare un accostamento di colori inedito per sorprendere la clientela.

Uno strumento pubblicitario

Le shopper bag meritano di essere considerate degli strumenti di marketing pubblicitario efficaci e di successo perché durano a lungo nel corso del tempo e, soprattutto, si possono riusare. Di conseguenza il marchio da promuovere non rimane statico, ma si muove a livello geografico e viene notato sempre da nuove persone. Sono i clienti stessi a diventare veicolo dell’identità di un’azienda.

GFVio5 Samantha De Grenet Stefania Orlando lite

GFVip 5, lite furiosa tra Samantha De Grenet e Stefania Orlando: volano parole grosse

Fratelli caputo

Fratelli Caputo trama, cast e curiosità: tutta sulla nuova fiction con Nino Frassica e Cesare Bocci