in ,

Sostenibile e green: la casa del futuro segue le leggi della bioedilizia

Il desiderio di rendere il pianeta più vivibile è diventato una necessità e in tutti i settori: si cerca di promuovere dei comportamenti che siano centrati sul rinnovamento delle risorse, nel rispetto dell’ambiente.
Dalla raccolta differenziata, all’utilizzo di energie rinnovabili, fino alla riduzione dello spreco e alla produzione di beni sostenibili: oggi tutte le aziende, ma anche i singoli individui, mirano a ricreare quell’equilibrio naturale che garantisca un futuro per il pianeta in cui viviamo, a partire dalla casa.

La branca più green dell’edilizia moderna si sta affermando come “bioedilizia“, e diventa importante grazie all’utilizzo di materiali naturali ed ecologici per le costruzioni, con tecniche che garantiscono risultati ottimali salvaguardando l’ambiente. La bioedilizia punta alla creazione di immobili a bassissimo impatto ambientale, dalla progettazione allo smaltimento dei materiali, tramite procedimenti che devono seguire dettami molto importanti:

  • alta competenza e conoscenza di aree geografiche, ambiente e clima della zona in cui si andrà a costruire;
  • utilizzo di materiali che non impattino l’ambiente e che garantiscano una perfetta vivibilità, garantendo la salute degli abitanti;
  • prestazioni energetiche efficienti per garantire un risparmio energetico.

I vantaggi della bioedilizia sono notevoli: grazie a questa innovativa visione è possibile ridurre notevolmente l’utilizzo di risorse importanti, preservando gli ecosistemi. Il drastico calo di consumi di energia elettrica costituisce, inoltre, un grande supporto economico e una riduzione dell’inquinamento, sia dell’aria che dell’acqua, e persino acustico. I costi di produzione si abbassano, grazie all’utilizzo di materiali che si trovano nella stessa area di costruzione, e la qualità della vita migliora notevolmente. Il ritorno economico è superiore a quello che si possa immaginare, sia per chi costruisce, sia per chi acquista un immobile eco green. Una casa realizzata secondo le tecniche della bioedilizia, acquista sicuramente un maggiore valore. I progetti di RifareCasa, grazie a strumenti di digitalizzazione sofisticati e materiali ecosostenibili, riescono a prevedere le migliori soluzioni sia nella ristrutturazione che nelle nuove costruzioni.

I materiali della casa del futuro

Ma come dev’essere costruita la casa del futuro? Lo scopo principale della bioedilizia è quello di utilizzare sempre di più le fonti di energia pulita, per poterle sostituire definitivamente, in futuro, a quelle fossili, sempre più scarse. I materiali della casa del futuro devono provenire da fonti rinnovabili, come ad esempio il sughero, la fibra di legno, la lana di cellulosa o la fibra di cocco, validissimi e resistenti isolanti che non danneggiano in alcun modo l’essere umano e che vengono ottenuti da scarti di lavorazioni o da produzioni di piante. Questi materiali mirano a isolare gli immobili da caldo e freddo senza utilizzare agenti nocivi, garantendo un perfetto equilibrio fra esterno e interno dell’abitazione; anche l’utilizzo di vernici naturali, canapa e bambù consente di vivere in ambienti puliti e atossici.

Le costruzioni che soddisfano tutti i requisiti per essere definite sostenibili vengono denominate ZEB, che significa Zero Energy Building: questi edifici sono costruiti interamente utilizzando fonti rinnovabili. Entro l’anno 2030 si prevede un aumento dell’85% della produzione di questi immobili, grazie alla prelavorazione dei materiali e al loro assemblaggio: questo permetterà di ridurre i costi notevolmente i costi. Anche il concetto di circolarità, che vuole utilizzare i materiali riciclati più volte, dando loro un tempo di vita maggiore, è stato studiato per favorire, in tutta Europa, una perfetta razionalizzazione degli stessi, grazie alla possibilità di recupero in qualsiasi momento e luogo. Le intelligenze artificiali sapranno guidare i costruttori alle scelte più idonee per procedere ad una produzione ottimale, che consenta la riduzione di consumi, di costi e di inquinamento ambientale.

Le tecniche della bioedilizia

La bioedilizia prevede una serie di tecniche per ottenere una casa ecosostenibile, ma il vero progetto è quello di renderla, al più presto, una realtà concreta su tutto il territorio.
Per quanto riguarda il riscaldamento interno, la tendenza è quella di orientare l’abitazione verso Sud, con lo scopo di garantire un maggiore sfruttamento del calore naturale durante l’inverno; i pannelli solari e le pompe di calore rappresentano, invece, una soluzione ottimale per riscaldare l’ambiente, ma anche per produrre energia elettrica.

Per proteggersi dal caldo estivo, invece, è fondamentale ottenere una buona ventilazione della casa e utilizzare infrastrutture che la proteggano dal surriscaldamento, come ad esempio tende, scuri o anche grandi piante, che raccolgono i raggi del sole. Un’altra tecnica importante è quella di riutilizzare le acque piovane per irrigare il giardino, tecnica che garantisce un notevole risparmio idrico.

Il riciclo delle risorse naturali è fondamentale per ridurre gli sprechi ed esistono, oggi, diversi software di progettazione che consentono di pianificare le fasi di costruzione ottimizzando tempi e costi, basandosi su parametri predefiniti che simulano il risultato finale in 3D. La tecnologia permetterà di costruire edifici sempre più sostenibili, offrendo, nel tempo, soluzioni via via più aggiornate per ridurre i danni sull’ambiente.

Questa tendenza riguarda non solo gli edifici da costruire, ma anche le ristrutturazioni di quelli già esistenti, grazie ai Bonus offerti dal Governo per favorire il miglioramento dell’ambiente. L’opinione pubblica si dimostra sempre più sensibile verso le tematiche ambientali e numerose aziende hanno già fatto grandi investimenti verso il green.

L’innovazione digitale e quella tecnologica consentono di progettare il futuro del pianeta, sfruttando tutte le nuove conoscenze in materia di costruzioni ecologiche, per ottimizzare le risorse che la natura ci offre e per combattere i danni che i soli interessi economici hanno provocato negli ultimi decenni. L’edilizia del futuro si basa sulla sostenibilità e sul rispetto per l’ambiente, un rispetto che si coniuga al benessere dei suoi abitanti e alla loro felicità, perché una casa sicura e green garantisce una vita serena a tutti.

Papa Francesco operazione

Papa Francesco operazione, piccolo imprevisto in corso d’opera: «Da laparoscopia a open»

chiellini Jordi alba

Italia-Spagna, perché Chiellini ha dato del “bugiardo” a Jordi Alba prima dei rigori