in

Stato di emergenza, il Presidente Draghi valuta di non prorogarlo più

Il presidente del Consiglio Mario Draghi sta valutando l’ipotesi di sospendere lo stato di emergenza in Italia. Mantenendo, però, una struttura ad hoc e le norme per il contrasto della diffusione del Covid. Teoricamente, la decisione dovrebbe arrivare entro il 20 dicembre, visto che a fine anno scadrà lo stato di emergenza. Se così dovesse essere, l’esecutivo andrebbe incontro a una scelta piuttosto importante, optando per tornare alla legislazione ordinaria.

Quirinale Draghi

Stato di emergenza, si va verso la cancellazione

Si sta valutando, quindi, di evitare una nuova proroga dello stato di emergenza. Bisogna sottolinearlo, però: la decisione ancora non è stata presa e non è nemmeno scontato che lo sarà. Con lo stato di emergenza, infatti, è possibile portare avanti tutte quelle norme che, dal 2020 a oggi, regolano la vita degli italiani rispetto alla pandemia. Parliamo quindi dell’obbligo dell’utilizzo della mascherina, del distanziamento sociale, dei protocolli sul lavoro e anche del ruolo e delle funzioni del commissario per l’emergenza. Così come del Green Pass. Andandolo a eliminare, perciò, molte di queste potrebbero decadere. Sopratutto la struttura commissariale oggi retta dal generale Figliuolo e le ordinanze da essa stabilite. Il governo, quindi, dovrà andarci con i piedi di piombo, e accettare di chiudere il capitolo dello stato di emergenza solamente se in grado di gestire la situazione grazie a qualche altro metodo.

Una delle possibili opzioni potrebbe essere quella di affidare alla Protezione Civile i compiti che oggi sono del commissario per l’emergenza, smantellando di fatto la sua struttura. Se così dovesse essere, comunque, si sta già ipotizzando una sorta di promozione di Figliuolo che verrebbe spostato alla guida del Comando operative di vertice interforze. Un’altra alternativa, inoltre, potrebbe essere quella di creare un organo a Palazzo Chigi di missione specifica. Questa, però, al momento sembra essere una possibilità piuttosto remota. Motivo per il quale molti sospettano che almeno una mini proroga dello stato di emergenza, in realtà, arriverà. “Ci sta pensando, rinnovarlo darebbe un segnale sbagliato”, ha sottolineato Renato Brunetta. I ministri, infatti, spingono in questa direzione, e sperano che Draghi ponga fine allo stato di emergenza. >> Tutte le notizie di UrbanPost

ARTICOLO | Covid, le regole di Galli per un Natale in sicurezza: “Cosa evitare in famiglia”

ARTICOLO | Mentana spiega (ancora) a Giletti perché non vuole i no vax in trasmissione

Seguici sul nostro canale Telegram

ferrero arrestato Sampdoria

Sampdoria, arrestato il presidente Ferrero: il club non sarebbe coinvolto

covid italia

Covid Italia, tre regioni a rischio giallo a Natale: le previsioni del matematico Sebastiani