in

Svizzera-Italia, le ultimissime sulla formazione: Locatelli dal primo minuto

Svizzera-Italia ultimissime sulla formazione degli Azzurri che alle 20.45 scenderanno in campo a Basilea per l’incontro valido per le qualificazioni ai Mondiali di Qatar 2022. Pochi i cambiamenti per Mancini che manderà in campo 9 su 11 dei giocatori visti giovedì sera a Firenze contro la Bulgaria. Cambia parecchio invece la panchina: a disposizione ci saranno almeno due giocatori finora rimasti in tribuna. (Continua a leggere dopo la foto)

Svizzera-Italia ultimissime sulla formazione

Svizzera-Italia ultimissime sulla formazione che scenderà in campo stasera a Basilea

Manuel Locatelli è stato provato tra i titolari nella rifinitura dell’Italia in vista della gara contro la Svizzera ed è in vantaggio su Marco Verratti, che non è al 100% e non dovrebbe essere rischiato dal 1′. Per il resto tutto confermato, con Donnarumma in porta, Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini ed Emerson in difesa, Barella e Jorginho a completate il centrocampo e il tridente d’attacco formato da Chiesa, Immobile e Insigne.

Questa dunque la formazione azzurra che scenderà in campo alle 20:45 a Basilea contro la Svizzera.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson; Barella, Jorginho, Locatelli; Chiesa, Immobile, Insigne.

Novità in panchina, Mancini chiama anche Zaniolo e Calabria

Roberto Mancini ha presentato la lista dei 23 giocatori che potranno essere utilizzati questa sera nella sfida dell’Italia contro la Svizzera. Kean, Scamacca, Bernardeschi, Sensi, Castrovilli, Florenzi, Biraghi e Acerbi andranno in tribuna. Sono loro gli otto esclusi in vista della gara di Basilea.

In panchina quindi, oltre a Sirigu e Gollini, a disposizione del Ct azzurro ci saranno Bastoni, Calabria, Toloi, Verratti, Cristante, Pellegrini, Zaniolo, Raspadori e Berardi.

covid speranza oggi

Covid, Speranza: “Più vaccini o non escludiamo ulteriori restrizioni”

Covid bollettino 5 settembre 2021

Covid oggi 5.315 nuovi casi e 49 morti, ancora in crescita il numero dei ricoverati