in

Travaglio editoriale duro su Grillo: “Mentre la moglie se la spassa con l’idraulico…”

La tocca piano, pianissimo Marco Travaglio. Il direttore de “Il Fatto Quotidiano”, autore del “Conticidio”, commenta a caldo l’implosione del M5s. Non risparmia un attacco duro al Garante: Grillo è come il «marito ipnotizzato dalla partita di calcio in tv mentre la moglie nell’altra stanza se la spassa con l’idraulico», scrive il giornalista nel suo editoriale. “La stessa scena si ripete nella politica reale da quando Grillo ebbe la visione di trasformare il M5S (partito di maggioranza relativa) nella ruota di scorta del caterpillar di Draghi, poi di consegnarlo a Conte per tamponare l’emorragia di consensi, infine di sfancu***e Conte dopo quattro mesi di lavoro volontario, lasciando i 5 Stelle senza testa (cioè con la sua e quella di Casaleggio)”, tuona Travaglio.

leggi anche l’articolo —> Berlusconi sogna il Quirinale: «Mi do il 10-15% di possibilità», lo “schema” per il Colle

Travaglio Grillo

Travaglio, l’editoriale duro su Grillo: “Ipnotizzato dalla partita mentre la moglie se la spassa con l’idraulico”

Parlare del caos nel M5s non è che l’ennesima occasione per attaccare il presidente del Consiglio Mario Draghi. Travaglio ne elenca le presunte “colpe” col suo solito stile: “Mentre il M5S si rimira l’ombelico e discute di temi appassionanti come lo statuto, il garante, il direttorio, i dati degli iscritti e la piattaforma”, l’ex numero uno della Bce “se la spassa con Confindustria & centrodestra alle loro (e nostre) spalle: ingaggia i migliori aedi del Partito degli Affari che s’ è mangiato l’Italia per 30 anni; sblocca i licenziamenti e si fa beffe dei sindacati con un accordo-farsa che consegna ai padroni il diritto di vita o di morte sui lavoratori; dopo il condono fiscale, vara la sanatoria per i precari della scuola (per esservisi opposta, la Azzolina è ancora sotto scorta)”. E ancora: “Si fa bello del Recovery ottenuto dal predecessore in una fiction con la Von der Leyen a Cinecittà; cancella il Cashback, ottima arma anti-evasione, primo passo per la digitalizzazione (era nel Piano Colao) e aiuto concreto ai negozianti distrutti dal Covid e poi dall’e-commerce; ingrassa il partito degli inquinatori e del fossile con l’apposito Cingolani; e raccatta l’assist delle destre con la mozione sul Ponte sullo Stretto, votata da una parte dei 5Stelle in stato confusionale, senza guida né bussola”. Non ha dimenticato nulla il direttore de “Il Fatto Quotidiano”?

Travaglio

«Draghi? Si fa bello del Recovery ottenuto dal predecessore in una fiction con la Von der Leyen a Cinecittà»

Travaglio teme ora anche per il reddito di cittadinanza, baluardo del M5s: “Grillo non si occupa né si accorge: l’ha detto lui che in tre anni i suoi ministri non han combinato nulla (invece vuoi mettere i veri grillini Draghi e Cingolani). Ma qualcuno dovrà pur occuparsene, il che rende comprensibile la fretta di Conte di partire”, scrive sempre il giornalista. C’è una sola speranza per lui: “Che Grillo non ritiri tutto quel che ha detto e fatto negli ultimi 7 giorni e si contenti di fare il garante muto. Ma è quasi un’ipotesi dell’irrealtà”, conclude sconsolato. Leggi anche l’articolo —> Renzi punge il M5S: «Perché non pubblicare il carteggio Grillo-Conte»

Travaglio Grillo Draghi

golfo del messico incendio

Messico, incendio in un gasdotto offshore della Pemex: una palla di fuoco nell’Oceano

Chi era Ludwig Guttmann, il neurologo che inventò le Paralimpiadi