in

Variante indiana a Roma, controlli su un volo sospetto: il 9% era positivo al Covid

Giovedì 29 aprile 2021. La variante indiana è arrivata anche a Roma. Il Ministro della Salute Speranza ha firmato una nuova ordinanza che vieta l’ingresso a chi negli ultimi 14 giorni abbia soggiornato o transitato anche in Bangladesh, oltre che in India. Come riporta “Today”, nella tarda serata di ieri, all’aeroporto di Fiumicino, le Uscar della Regione Lazio (guidate da Pierluigi Bartoletti e Stefano Marongiu), e hanno ispezionato un volo “sospetto”. Con loro l’Adr, la Protezione civile e le Forze dell’ordine.

leggi anche l’articolo —> Covid, la variante indiana è in Italia: cosa sappiamo della nuova mutazione del virus

variante indiana

Variante indiana a Roma controlli su volo sospetto: il 9% era positivo al Covid

Si trattava di un volo atterrato dall’India alle 21.15 all’Aeroporto di Fiumicino. A bordo c’erano 213 passeggeri e 10 componenti dell’equipaggio. Alla luce delle ispezioni andate avanti fino a tarda notte è emerso che il 9% delle persone a bordo era positiva al Covid. Ben 23 sono risultati contagiati: positivi anche due componenti dell’equipaggio. «Siamo ora in attesa dei risultati del sequenziamento per la ricerca delle varianti da parte dell’Istituto Spallanzani. Tutte le persone risultate positive e i contatti stretti dei positivi sono stati inviati in un Covid Hotel per l’isolamento». Così ha detto l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Intanto la Regione è sulle tracce di 300 indiani arrivati prima dell’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza. Allerta massima, come spiega il sindaco di Fiumicino Esterino Montino: «Esattamente come durante il lockdown dello scorso mese, il problema rischia di essere la triangolazione, ovvero coloro che, per aggirare il blocco dei voli dall’India, passa da altri Paesi prima di giungere in Italia». E ancora: «Chiedo dunque al ministro degli Esteri Di Maio di attivarsi immediatamente per evitare questo rischio e per tenere sotto controllo la situazione nei nostri aeroporti e, di conseguenza, nelle nostre città».

variante indiana roma

Usa avverte cittadini in India di lasciare il paese

E difatti in India la situazione è insostenibile: nel paese migliaia di persone muoiono ogni giorno letteralmente soffocate a causa della carenza di ossigeno negli ospedali. Tra i gravi problemi le strutture sanitarie fatiscenti e le difficoltà nella produzione e trasporto del prezioso gas. Gli Stati Uniti hanno avvertito i propri cittadini che si trovano in India di lasciare il Paese. Nell’allerta pubblicata sul sito dell’ambasciata americana si legge che “l’accesso a qualsiasi tipo di cura medica sta diventando sempre più limitato in India a causa dell’aumento di casi Covid. (…) I cittadini americani che vogliano lasciare l’India dovrebbero sfruttare le opzioni di trasporto commerciale disponibili adesso”. Il Dipartimento di Stato aveva avvertito i cittadini americani di “non viaggiare verso l’India o di partire fino a quando è sicuro a causa della situazione sanitaria nel Paese”. Leggi anche —> Terremoto in India, già in ginocchio per il Covid: “Crolli e tanta paura tra la gente” 

giorgia meloni

Fratelli d’Italia è il nuovo nemico del centrodestra?

ciacci scherzo iene

Giovanni Ciacci, lo scherzo a “Le Iene” finisce male: crisi di panico, la produzione ferma tutto