in

Festa del Redentore: Venezia testa il green pass per i grandi eventi

17 luglio 2021 – Venezia torna a celebrare la Festa del Redentore, la “Festa famosissima” che ricorda la Grazia ricevuta con la fine dell’epidemia di peste, nel 1577. Desiderosi di ammirare il bacino di Venezia illuminato a giorno dai fuochi d’artificio, veneziani e turisti si riuniranno tra i canali e le vie della Serenissima. Proprio per evitare assembramenti, per accedere a molti settori della città servirà la prenotazione e il green pass. Venezia quindi anticipa l’avvento del green pass per i grandi eventi, misura prossima a imporsi in tutta Italia.

redentore venezia 2021

Venezia, la Festa del Redentore

La Festa del Redentore è l’evento che ricorda la Grazia ricevuta dalla città alla fine della peste. Per volere del doge, ai tempi in cui la città chiese la Grazia, fu fatta una promessa. Ogni anno, nel giorno in cui la città fosse stata dichiarata libera dal flagello, si sarebbe tenuta una processione fino alla nuova chiesa votiva. Il doge ordinò la costruzione della chiesa votiva sull’isola della Giudecca. Alla fine della pestilenza, nel luglio del 1577, la città decise di festeggiare con decorrenza annuale la liberazione, con allestimento di un ponte votivo.

Il celebre ponte votivo, che collega le Zattere alla Giudecca, è stato inaugurato ieri. Come vuole la tradizione, vi era il patriarca, Francesco Moraglia, oltre al sindaco di Venezia Luigi Brugnaro. Questa sera, sabato 17 luglio, la Festa tocca il suo apice con lo spettacolo pirotecnico che illuminerà la notte veneziana.

Accesso con green pass

In tantissimi ovviamente seguiranno lo spettacolo dall’acqua: per loro, sarà necessaria la prenotazione e la conservazione della lista dei passeggeri per i 14 giorni successivi alla manifestazione per il contact tracing. Per chi invece osserverà la manifestazione da terra, l’accesso alle zone più vicine al bacino, quindi San Marco, Zattere, Riva degli Schiavoni e Giudecca, sarà consentito solo previa prenotazione della postazione ed esibizione del green pass. Lo ricordiamo, questo significa che bisognerà mostrare il certificato di avvenuta vaccinazione o l’esito tampone effettuato non più tardi di 48 ore prima. Per facilitare gli ospiti della manifestazione, verranno istituiti dei punti tamponi temporanei.

ARTICOLO | Covid in Italia: oggi nuovi casi ancora in crescita (2.898), i ricoveri restano stabili

Città blindata

Per controllare che tutte le regole siano rispettate e non ci siano assembramenti, sarà messo in campo uno schieramento di steward di quasi 300 unità. L’amministrazione ha ricordato alla popolazione che l’uso delle mascherine è obbligatorio durante l’accesso ed il deflusso dall’area dell’evento e fino alla conclusione dello stesso e in ogni qualvolta non sarà possibile garantire il distanziamento sociale. Dalle 19 di oggi fino alle 3 di domani, è inoltre vietata la vendita e il trasporto di bevande in vetro sulla pubblica via nel territorio del centro storico di Venezia. >> Tutte le news di UrbanPost

Donnarumma

Donnarumma celebra la vittoria degli Europei con un nuovo tatuaggio: l’ha fatto davvero

Milano, il flop di Bernardo, i finti sondaggi e quelli veri (su Paragone) che non vogliono farvi vedere