in

Napoli, va in ospedale per un malore e la dimettono: morta 29enne

Dimessa a Capodanno, Teresa D’Auria è morta in ospedale 24 ore dopo. Ora i familiari chiedono che si faccia luce su quanto accaduto: vogliono la verità. È morta a soli 29 anni dopo essere stata dimessa dall’ospedale e la famiglia ha presentato una denuncia per chiarire i contorni di questa spiacevole vicenda. Teresa D’Auria, estetista, di Casoria (Napoli), aveva accusato un malore il 31 dicembre. I parenti l’hanno così subito accompagnata al nosocomio più vicino. I medici però l’hanno rimandata a casa il giorno di Capodanno e lei è morta il 2 gennaio.

leggi anche l’articolo —> Covid oggi 600 ricoverati in più e 68.052 nuovi casi: il bollettino aggiornato

Napoli teresa d'auria

Napoli, va in ospedale per un malore e la dimettono: morta 29enne

È morta Teresa D’Auria e i familiari chiedono giustizia. Originaria di San Giorgio a Cremano, ma residente con la famiglia a Casoria, la ragazza aveva accusato tra il 31 dicembre ed il 1 gennaio forti dolori addominali. Il padre l’aveva così accompagnata in ospedale, dove la prognosi era stata di alcuni giorni per coliche addominali. Tornata a casa le condizioni della 29enne non sono migliorate. La situazione è poi degenerata fino al drammatico epilogo. Il primo malore per Teresa, come scrive il “Mattino”, è stato il giorno di San Silvestro, quando i familiari l’hanno trasportata all’ospedale San Giovanni di Dio. I medici l’hanno dimessa il giorno dopo, ma i dolori continuavano, tanto che la donna è stata ricondotta in ospedale. Non c’è stato però nulla da fare: Teresa D’Auria è morta e adesso i familiari vogliono chiarire quali siano le cause. L’autorità giudiziaria ha disposto l’autopsia sulla salma, che si trova all’ospedale San Giuliano di Giugliano. Sono stati i genitori a denunciare i fatti, ora la Procura Napoli Nord ha aperto un’inchiesta. I magistrati hanno acquisito la cartella clinica della 29enne e sequestrato la salma per l’autopsia, che avverrà nei prossimi giorni. Leggi anche l’articolo —> Giussano, arrestato pizzaiolo pusher: nascondeva la droga in un posto impensabile

Seguici sul nostro canale Telegram

msc grandiosa covid

150 positivi su una nave da crociera, parla una passeggera: “Non rispettate norme anti Covid”

Bassetti omicron

Covid, Bassetti: “Potrà succedere che dovremo vaccinarci ogni sei mesi”