in

A Milano il Food Truck solidale: l’iniziativa di Progetto Arca che porta un pasto caldo ai bisognosi

A Milano nasce il Food Truck solidale che porta la cucina su strada. Data l’emergenza Covid ultimamente è difficile, per le mense dei bisognosi, riuscire ad accogliere chi ha bisogno di un pasto caldo. La richiesta è aumentata e risulta complicato riuscire a mantenere le distanze e non creare assembramenti. Nasce così la Cucina Mobile che porta il cibo a chi ne ha più bisogno.

>> Genova, poveri in fila per la mensa creano assembramenti: multati

Food Truck Milano

Milano: Food Truck solidale

Nasce un nuovo servizio: la Cucina Mobile di Fondazione Progetto Arca. L’iniziativa è attiva da pochi giorni sulle strade di Milano per offrire pasti caldi, freschi a chi vive in strada e alle molte persone che sono in difficoltà. Il Food Truck sta lavorando insieme alle unità di strada e al Centro Aiuto Stazione Centrale del Comune di Milano. Il camioncino dotato di una piccola cucina con fornelli, forno e bollitori, riesce a consegnare ogni sera 120 pasti caldi cucinati al momento. Insieme alla porzione di cibo viene anche consegnata la prima colazione e il pranzo del giorno dopo. Durante questo anno di emergenza sanitaria, sociale e alimentare nasce l’esigenza di portare un pasto caldo direttamente in strada. Non si tralascia neanche la salute. Infatti I pasti preparati hanno un corretto apporto nutrizionale e sono sani ed equilibrati.

Food Truck Milano

Progetto Arca di Milano

L’assessore alle Politiche sociali e abitative Gabriele Rabaiotti spiega come dall’idea di aiutare il prossimo si è arrivati alla creazione del Food Truck. Infatti ha affermato: «Un’attività di cui la città ha bisogno ora più che mai. Ci siamo già misurati con le difficoltà dell’emergenza, amplificate nel momento in cui le persone si trovano per strada, impossibilitate a proteggere se stesse e gli altri. Questa iniziativa migliora la qualità di un servizio che in città ha già raggiunto un buon livello di risposta, riuscendo a fornire un piatto caldo e una dieta più equilibrata ai senza dimora. Quel piatto rappresenta anche un’occasione per poter scambiare due parole, informare dei servizi offerti e cercare di convincere queste persone ad utilizzare le strutture che a breve verranno attivate per il Piano freddo». >> tutte le news di Urbanpost

Immagini : Progetto Arca

Alberto Zangrillo

Zangrillo: «Italia terzo paese al mondo per letalità da Covid? Grave distorsione della realtà»

Mariangela Gualtieri

“Bambina mia”, la meravigliosa poesia di Mariangela Gualtieri da leggere oggi 20 novembre