in

Castellammare di Stabia, aggressione omofoba: assaliti per un bacio

E proprio lo stesso giorno in cui il Ddl Zan ha subito lo stop al Senato, si diffonde la notizia di uno dei tanti episodi di omofobia. Questa volta il palcoscenico si trova nel napoletano, a Castellammare di Stabia. Ad essere aggredita una giovane coppia di ragazzi del posto, la cui unica colpa era quella di essersi scambiati un’effusione in pubblico. (Continua dopo le foto)

La coppia di Castellammare di Stabia, è stata presa d’assalto da un branco di delinquenti, a causa di un bacio scambiato durante la passeggiata sul lungomare. La denuncia arriva da Antinoo Arcigay Napoli che, in una nota, ha raccontato con precisione tutti i particolari della vicenda. “Apprendiamo dalle pagine di Metropolis web che a Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, un gruppo di persone ha aggredito una coppia di ragazzi poco più che ventenni che si stava baciando sul lungomare. I fatti sarebbero accaduti lo scorso fine settimana, i due giovani innamorati passeggiavano mano nella mano sul lungomare della città, quando hanno deciso di sedersi su una delle panchine dove si sono scambiati qualche bacio”, fanno sapere dall’associazione. (Continua dopo le foto)

Aggressione omofoba Castellammare di Stabia: assaliti per un bacio

“Pochi minuti e cinque ragazzi coetanei della coppia hanno iniziato a insultarli – continua la nota – L’aggressione da prima verbale si sarebbe aggravata con della violenza fisica al tentativo di ribellione delle vittime. Solo l’intervento di due uomini e una donna che avevano assistito alla scena che hanno allontano gli aggressori intimando l’intervento delle Forze dell’Ordine. I giovani aggrediti – si legge ancora – hanno rifiutato di farsi accompagnare in ospedale e hanno preferito non denunciare l’accaduto per paura e per timore di dover fare coming out in famiglia. Nel portare tutta la nostra vicinanza e solidarietà alle vittime, ricordiamo che le associazioni Pride Vesuvio Rainbow e Antinoo Arcigay Napoli sono a disposizioni di tutte le persone vittime di odio e discriminazione e per facilitare processi di aggregazione e integrazione”.

Il Ddl Zan si arresta al Senato: approvata la “tagliola” di Lega e Fdi

Seguici sul nostro canale Telegram

Figlie soffocate dalla madre a Verona, tragedia preannunciata

Verona, figlie soffocate dalla madre: aveva annunciato che lo avrebbe fatto

proroga obbligo green pass

Proroga obbligo Green Pass sul lavoro, ecco fino a quando: l’indiscrezione