in

Donna uccisa nell’Ennese, con la testa fracassata e un batticarne vicino al corpo

La tragedia si è consumata questa mattina, martedì 16 novembre, alle prime luci dell’alba. Ci troviamo nell’Ennese, luogo in cui una donna di 69 anni è stata trovata morta nella sua abitazione di Aidone. Non è ancora stata resa nota l’identità della vittima, che sarebbe stata uccisa a sangue freddo. (Continua dopo la foto)

In un primo momento gli inquirenti avevano collocato la morte della donna tra i suicidi. Chi ha lanciato l’allarme è stato un famigliare della donna, che ai carabinieri della stazione di Aidone ha raccontato che la 69enne si fosse suicidata. Una volta raggiunto l’appartamento della vittima, i militari hanno trovato il cadavere della donna in una pozza di sangue con la testa fracassata. Poco distante dal corpo un batticarne e un coltello. (Continua dopo la foto)

Aidone donna uccisa, batticarne e coltello accanto al corpo

A giungere nel luogo del delitto anche il magistrato di turno della procura di Enna, il sostituto procuratore Domenico Cattano, accompagnato dal medico legale, che in base a un primo esame, avrebbe immediatamente escluso il suicidio. I carabinieri della stazione di Aidone insieme al reparto operativo del comando provinciale di Enna stanno indagando per omicidio. Posti sotto interrogatorio anche i parenti della vittima. Al contempo si cercano persone o eventuali testimoni dell’omicidio. Sarebbero diverse le lesioni riscontrate sul corpo della vittima da parte del medico legale ma sarà l’autopsia a chiarire le cause del decesso. Stando a quanto si apprende sembra la donna vivesse in casa con una delle sue due figlie.

Modena, uomo uccide la madre e poi si costituisce

Seguici sul nostro canale Telegram

Perché la Nazionale di Mancini ha perso la “magia” di Euro 2020

Il tricolore è un affare a due tra Napoli e Milan? E se l’Inter rientrasse in gioco?