in

Svolta nel caso Attanasio: arrestati in Congo i presunti killer [VIDEO]

Svolta nel caso Luca Attanasio: “Arrestati in Congo i presunti assassini dell’ambasciatore italiano”. A dare la notizia le autorità della provincia congolese Nord Kivu: si tratterebbe di sei uomini appartenenti a diversi gruppo criminali. A quasi un anno dall’agguato dell’ambasciatore italiano, avvenuto il 22 febbraio, in cui persero la vita anche gli uomini che gli erano vicini, il carabiniere Vittorio Iacovacci, e l’autista Mustafa Milambo, individuati gli aggressori.

leggi anche l’articolo —> Luca Attanasio, la strada su cui viaggiava non era sicura: le dichiarazioni dell’Onu

attanasio ambasciatore congo

Svolta nel caso di Luca Attanasio: arrestati in Congo presunti assassini [VIDEO]

Non sono estranei al mondo della criminalità i presunti assassini dell’ambasciatore Luca Attanasio. Li han fatti sedere per terra, poi gli hanno messo le manette ai polsi. Il video dell’arresto è diventato ormai virale e mostra i visi dei sei uomini indicati dal comandante della polizia della provincia orientale del Paese, Aba Van Ang, come membri di “gruppi di criminali che hanno insanguinato Goma”. “Tra loro, il gruppo che ha attaccato il convoglio dell’ambasciatore”, ha detto il generale Constant Ndima Kogba. Ad aprire il fuoco contro Attanasio sarebbe stato il capo della banda, che non era nuova ai sequestri di persona, che “è ancora in fuga”, ha chiarito Aba Van Ang. “Ma sappiamo dove si trova, e speriamo di trovarlo”, ha aggiunto il comandante della Polizia. Il nome in codice dell’uomo sarebbe “Aspirant”. Tra gli intenti della banda rapire l’ambasciatore per poi chiedere un riscatto da un milione di dollari. Ma quando “Aspirant” ha sparato al giovane italiano in fuga, le loro brame sono andate in fumo.

attanasio morte

Le recenti richieste del ministro Luigi Di Maio

Come spiega «TgCom24» le persone fermate fanno parte di due gruppi distinti, chiamati Bahari e Balume, che in passato hanno messo a segno diverse rapine. Soltanto qualche giorno fa il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, aveva scritto al Pam chiedendo “la massima collaborazione con la magistratura italiana” per cercare di chiarire cosa fosse realmente accaduto ad Attanasio, Iacovacci e Milambo. Al giovane diplomatico il capo di stato Mattarella ha destinato a dicembre la “Gran Croce d’onore” postuma: Attanasio è stato promosso ambasciatore di grado dalla Farnesina. Leggi anche l’articolo —> Chi era Luca Attanasio, l’ambasciatore italiano ucciso oggi in Congo

Seguici sul nostro canale Telegram

Covid bollettino 18 gennaio 2022

Covid oggi +218 ricoverati, 434 decessi e 228mila nuovi casi: il bollettino

draghi quirinale

Italia verso le elezioni anticipate? Draghi fa il giro dei palazzi | Retroscena