in

Congo, parla la moglie dell’ambasciatore Attanasio: «Tradito da qualcuno che gli era molto vicino»

Attanasio, la moglie Zakia Seddiki, non riesce a darsi pace. Quattro giorni dopo l’attacco in Congo in cui ha perso la vita il marito, la donna ha una sola certezza: «Qualcuno vicino a noi, alla nostra famiglia, lo ha tradito». In quel drammatico agguato sono stati brutalmente uccisi assieme all’ambasciatore italiano anche il carabiniere Vittorio Iacovacci e l’autista del convoglio Mustapha Milamb. «Quella mattina la sua era un’operazione che non implicava direttamente il suo lavoro di ambasciatore. L’unica risposta che mi sono data, e che posso dare, è che qualcuno che conosceva i suoi spostamenti ha parlato, lo ha venduto», ha confidato la vedova in un’intervista concessa a “Il Messaggero”.

leggi anche l’articolo —> Attanasio e Iacovacci, oggi i funerali di Stato: i primi risultati dell’autopsia

Attanasio

Congo, parla la moglie di Attanasio: «Tradito da qualcuno che gli era molto vicino»

La mattina dell’uccisione in Congo «ci siamo scritti via WhatsApp», ha detto la vedova al “Messaggero” subito dopo i funerali di Stato, svoltisi ieri nella basilica di Santa Maria degli Angeli a Roma. «Mi ha mandato due foto. Venti minuti dopo mi ha ripetuto la stessa frase che mi diceva quando non eravamo insieme: ‘Ti amo amore mio e mi mancate’. Era tranquillo, sorridente», ha raccontato Zakia Seddiki. La richiesta di una nuova auto blindata, fatta da Attanasio pochi giorni prima dell’agguato, non avrebbe nulla a che fare con quanto accaduto. L’ambasciatore non si sentiva in pericolo: «Quella che era a disposizione in ambasciata aveva alcuni problemi meccanici. Quindi non c’è nessuna relazione con ciò che è accaduto lunedì mattina».

Attanasio moglie

«Qualcuno ha parlato e lo ha venduto»

Toccherà alle autorità competenti chiarire cosa sia successo davvero: «Saranno le indagini ad accertare cosa è accaduto nella foresta», ha dichiarato la moglie di Attanasio, che non ha sospetti su nessuno. «In queste ultime ore sono travolta dagli eventi, dal dolore per me, per la mia famiglia. L’unica risposta che mi sono data, e che posso dare, è che qualcuno che conosceva i suoi spostamenti ha parlato, lo ha venduto», ha concluso Zakia Seddiki. Leggi anche l’articolo —> Morte Luca Attanasio, il padre: «Le figlie ancora non lo sanno», tutte le ipotesi sull’uccisione

 

terza ondata covid

Dpcm vs. Decreto-legge: il governo Draghi segna un “ritorno alla Costituzione”

vaccino Covid AstraZeneca

In Toscana i medici di base stanno vaccinando gli over 80: chiamata a casa e puntura in ambulatorio