in

Bambino si perde per strada: pitbull gli fa da «angelo custode» fino all’arrivo dei soccorsi

A torto c’è chi non crede negli angeli custodi; non pensa che esistano davvero dei “guardiani” pronti a venire in soccorso quando più ne abbiamo bisogno. La storia del piccolo Taylor sembra essere però una prova schiacciante anche per i più scettici. Questo bimbo di appena sei anni, ha trascorso la mattina del primo ottobre scorso, camminando per le strade di St. Louis in pigiama, dopo essere uscito di nascosto dalla propria abitazione. Sfuggito alla sorveglianza dei genitori, il bimbo, senza scarpe, ha potuto contare sull’aiuto di un cagnolone: un bel pitbull randagio che deve aver percepito la sua paura e il pericolo, tenendo conto della giovane età. Una storia raccontata sulle pagine de “La Stampa”.

leggi anche l’articolo —> In lotta contro cancro e solitudine: effetto Covid sui malati teenager

bambino pitbull

Bambino si perde per strada: pitbull gli fa da «angelo custode» fino all’arrivo dei soccorsi

A veder camminare il piccolo Taylor scalzo, senza una meta, con accanto soltanto un cane Pitbull, una donna, che allarmata ha deciso di chiamare la Polizia. Alla centrale la telefonata è arrivata intorno alle 8 del mattino. E non si è a conoscenza di quanto tempo il bimbo abbia trascorso da solo per strada e soprattutto dove abbia trovato il cane, che si è rivelato sul serio un «fedele amico». In altre parole un vero angelo custode. Senza di lui forse questa vicenda non avrebbe avuto un epilogo tanto felice. La donna ha raccontato che sembrava proprio che il cane facesse da guardia al bambino, non lo ha lasciato nemmeno per un istante, fino a quando non sono arrivati i soccorsi. «Ho bussato alle porte su e giù per la strada. Ho bussato ad ogni porta, ma non ho trovato risposte. Nessuno che abbia riconosciuto il bambino. Sembrava ben curato, era molto ordinato, molto pulito; soltanto non aveva le scarpe», ha riferito alle autorità la signora.

La Polizia sta prendendo in esame l’ipotesi di adottarlo

Il bambino, infatti, stava bene: semplicemente si era svegliato prima del padre ed era uscito di casa. Soltanto grazie poi all’aiuto dei social e alla mobilitazione del quartiere, partita da un nonno, Taylor è riuscito a ricongiungersi al papà. Del pitbull randagio nessuno sapeva nulla, non si era mai visto in zona. Ora la polizia di St. Louis sta prendendo in esame l’ipotesi di adottare il cane. Leggi anche l’articolo —> Bimba va otto volte in ospedale, ma per i medici “finge”: dopo 7 mesi la scoperta di un tumore

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Diletta Leotta Instagram

Diletta Leotta Instagram, nottata movimentata per i fan: «E chi dorme più ormai!»

XFactor 2020 live

Emma e Mika, sketch super divertente nei camerini di XFactor 2020: stasera i Live