in

Tragedia in una scuola a Bitetto, lite tra bidelli: ferisce la collega poi si butta dal tetto

Tragedia a scuola a Bitetto (Puglia). Un collaboratore scolastico nel Barese è morto questa mattina dopo essere caduto dal terrazzo dell’istituto. Secondo quanto riferito dai media locali, da una prima ricostruzione fatta dai carabinieri, che sono sul posto, il bidello aveva poco prima litigato con un collega, all’interno della scuola. In seguito si sarebbe lanciato nel vuoto finendo nel cortile. La principale ipotesi sarebbe dunque quella del suicidio. Il fatto è avvenuto intorno alle 7.30, quando nell’istituto non c’era ancora nessuno.

Bitetto scuola

Tragedia in una scuola a Bitetto, lite tra bidelli: ferisce la collega poi si butta dal tetto

La lite tra due collaboratori scolastici, un uomo e una donna, dell’istituto comprensivo “Cianciotta” di Bitetto, sarebbe scoppiata intorno alle 7.00 del mattino quando nella scuola non c’erano ancora né insegnanti né alunni. Tutto è successo prima del suono della campanella. Il custode pare abbia ferito prima la collega e poi si sarebbe lanciato dal tetto. La sindaca di Bitetto, Fiorenza Pascazio, ha detto a «Repubblica» che l’intera comunità è «molto provata», soprattutto perché il fatto è accaduto in un luogo in cui stavano per arrivare dei bambini, che per fortuna non hanno visto niente. La prima cittadina ha parlato di «un probabile impeto di follia», ricordando che l’uomo era conosciuto in paese «per il suo carattere burrascoso e irascibile». E ancora: «Non ha mai fatto male a nessuno se la prendeva per tante piccole cose ma non ha mai fatto niente che potesse far pensare a una cosa del genere». Toccherà ora alle forze dell’ordine far luce su quanto successo. Leggi anche l’articolo —> Sparatoria in Texas, chi è il killer Salvador Ramos: il messaggio criptico prima della strage

Seguici sul nostro canale Telegram

Giuseppe moglie

Anziano trovato morto in un pozzo, parla la moglie: “Qualcuno l’ha buttato, ma non di certo io”

bonus 200 euro

Bonus 200, ecco chi rischia di essere escluso: beffa per alcuni lavoratori