in

Bonus figli 2021, chi potrà usufruire dell’assegno unico? Ecco tutte le informazioni

Come funziona il Bonus figli 2021? La legge di Bilancio ha stanziato 3 miliardi di euro per l’assegno unico, la misura che tiene insieme tutti i bonus e gli incentivi per le famiglie con figli al di sotto dei 21 anni. Al momento la manovra è stata approvata alla Camera e ora è all’esame lampo del Senato. L’assegno verrà erogato a partire dal primo luglio 2021. Chi potrà usufruire del bonus? Quanti soldi potrà ricevere ogni famiglia? Avranno tutti lo stessa cifra? Ci saranno dei limiti di reddito? Ecco tutte le risposte a queste domande e tante altre curiosità su questo aiuto per le famiglie.

Leggi anche –> Covid, variante italiana scoperta a Brescia: circola da agosto, tutto quello che c’è da sapere

Bonus figli 2021

Bonus figli 2021: chi potrà usufruirne?

La legge di Bilancio prevede al suo interno l’assegno unico per famiglie con figli al di sotto di 21 anni. La manovra, approvata alla Camera e ora all’esame lampo del Senato, prevede uno stanziamento da 3 miliardi per l’assegno unico, che diventeranno 5 o 6 a partire dal 2022. Il Bonus figli 2021, come riportato da Fanpage, terrà insieme una serie di sgravi fiscali attualmente previsti per le famiglie con figli, con un contributo per i nuclei con uno o più figli a carico fino al compimento del 21° anno di età. La quota fissa dell’assegno dovrebbe essere tra i 200 e i 250 euro, ma in più c’è da considerare una parte variabile calcolata sulla base dell’Isee familiare. È prevista una maggiorazione del 20% per i figli successivi al secondo mentre per i figli disabili la maggiorazione va dal 30% al 50% e sarà estesa per tutto l’arco della loro vita, senza limiti d’età. Infine, l’assegno potrà essere percepito dal settimo mese di gravidanza.

L’assegno unico diventa una realtà

Bisognerà aspettare il 1° luglio 2021 per avere accesso all’assegno unico. Ma prima di questa data bisogna attendere l’approvazione della manovra fiscale anche in Senato e i decreti attuativi, attesi per primavera che indicheranno le istruzioni di come fare per richiederlo. Sicuramente, essendo una misura legata all’Isee, sarà necessario compilare la DSU ed ottenere la certificazione Isee. L’assegno verrà riconosciuto mensilmente e per i figli che continueranno a studiare esso potrà essere pagato anche fino a 25 anni. Dunque, in base ai dati Istat, in Italia ci sarebbero circa 12,5 milioni di bambini e ragazzi, di cui oltre 10 milioni di minori. Sono loro i beneficiari. O meglio la famiglia all’interno della quale convivono. >> Altre News

maltempo Napoli

Maltempo a Napoli, via Partenope chiusa: mareggiata da brividi [VIDEO]

covid italia ichino

Covid Italia, Ichino (giurista): «Se lavoratore rifiuta vaccino può essere licenziato»