in

Buoni motivi per richiedere la certificazione Iso

A differenza di quel che molti imprenditori possono essere portati a pensare, una procedura di certificazione Iso 9001 non rivoluziona in alcun modo le varie attività di una impresa.

Quelle che vengono adottate, infatti, sono procedure a distanza poco invasive e molto discrete. La certificazione non implica alcun tipo di cambiamento in relazione al modo di lavorare e non impone di variare le proprie abitudini personali e aziendali. Lo scopo della certificazione è quello di assicurare che ciò che si fa di solito è stato verificato e rispetta i parametri di qualità del manuale, che è stato messo a punto in maniera specifica per l’azienda.

Come si svolgono i controlli

La visita che viene effettuata per la certificazione iso non c’entra niente con un controllo fiscale, ma è necessaria unicamente per accertare la corrispondenza al vero di ciò che è riportato sul manuale della qualità. A volte può succedere che vengano suggeriti dei correttivi da apportare o delle procedure da mettere in atto. In ogni caso l’obiettivo è quello di innalzare il livello di qualità di quel che si fa, in modo che sia prima di tutto l’azienda a trarne vantaggio. Tutte le indicazioni che vengono fornite sono controllate e basate su anni e anni di applicazione. Migliorare la qualità di un’azienda vuol dire, in primo luogo, aumentare la sua redditività.

Che cosa vuol dire essere certificati

La certificazione è foriera di molti benefici, fra i quali un particolare vantaggio competitivo nei confronti dei concorrenti. Come si è detto, la certificazione ha a che fare con la qualità, e rappresenta un valore importante che deve essere tenuto in considerazione in ogni momento, tanto dai fornitori quanto dai clienti. Dal punto di vista commerciale, la certificazione di qualità Iso 9001 offre la possibilità di usufruire di titoli preferenziali se si partecipa a un appalto pubblico. In genere le pubbliche amministrazioni inseriscono, come requisito preferenziale o addirittura obbligatorio, la certificazione di qualità Iso 9001.

Perché vale la pena di richiedere e ottenere la certificazione

Non va dimenticato, poi, che la certificazione Iso 9001 rappresenta un requisito molto importante, ma soprattutto indispensabile, per la partecipazione alle forniture che possono riguardare lavorazioni, beni, materiali, consulenze progettuali e consulenze tecniche. Questo riguarda non solo le forniture delle pubbliche amministrazioni, ma anche quelle delle aziende che a loro volta forniscono le pubbliche amministrazioni. Le aziende che ottengono la certificazione di qualità Iso 9001 possono essere scelte come fornitori da imprese private italiane ed estere. Non è raro, infatti, che anche le aziende private inseriscano fra i requisiti preferenziali o addirittura obbligatori la certificazione di qualità Iso 9001. Infine, non va dimenticato che la certificazione di qualità consente di ottenere un livello di credibilità più elevato sia sul mercato italiano che su quello estero: è un vero e proprio biglietto da visita che viene riconosciuto in tutto il mondo.

I vantaggi di carattere organizzativo

Anche sul piano produttivo e a livello organizzativo la certificazione di qualità Iso 9001 offre vantaggi di non poco conto. Essa, infatti, contribuisce a innalzare i livelli di efficacia, di efficienza e di qualità dei processi produttivi interni, e di conseguenza del servizio o del prodotto finale. Ancora, questo tipo di certificazione aiuta a individuare le competenze e le responsabilità in maniera più chiara, e di conseguenza a controllare chi ha questa o quella responsabilità in azienda. Grazie alla Iso 9001 si ha l’opportunità di tenere sotto controllo la soddisfazione complessiva del cliente, così da aumentarla: questo garantisce un livello di fedeltà più elevato per i clienti. Infine, diventa più semplice tenere monitorati i problemi che si possono verificare nel corso della produzione, il che permette di ridurre i costi aziendali perché da un lato aumenta l’efficienza dei processi e dall’altro lato diminuiscono gli sprechi.

Acsq e la certificazione Iso

Fra gli enti italiani che si occupano della certificazione Iso 9001 vale la pena di menzionare Acsq, che garantisce i più alti standard di qualità a un prezzo conveniente. Ciò deriva da un’offerta economica che tiene in considerazione le caratteristiche della realtà aziendale, ma anche le sue necessità e, infine, le potenziali difficoltà che potrebbero scaturire dall’andamento del mercato. La valutazione dei requisiti viene eseguita in maniera concreta, così che si possa dimostrare la loro utilità per il sistema. Acsq è un organismo di certificazione accreditato per le norme Iso nel nostro Paese e a livello internazionale con numero di accreditamento 151/a; certifica sistemi di gestione nel rispetto degli standard internazionali Iso 13485 (per i dispositivi medici), Iso 14001 (per l’ambiente) e Iso 27001 (per la sicurezza delle informazioni).

Come funziona il sistema Iso 9001 online

Il sistema Iso 9001 può essere arrivato anche online: in ogni caso viene garantito il conseguimento dell’obiettivo, mentre i costi che riguardano la consulenza si riducono. Non si tratta di un prodotto, ma di un vero e proprio servizio di consulenza. Essere un’impresa certificata Iso è un aspetto davvero importante anche nella prospettiva degli stanziamenti Ue e tenendo conto delle manovre di rilancio economico che agli stanziamenti sono correlati. Essere certificati Iso, come abbiamo visto, permette di accedere agli appalti pubblici.

Seguici sul nostro canale Telegram

via libera def

Taglio accise sulla benzina e Superbonus villette, via libera al Def: le richieste dei partiti

scuola green pass

Mascherine a scuola, l’obbligo rimarrà fino alla fine dell’anno e anche durante gli esami